Zeman rompe con la proprietà e lascia l’Acr. Squadra affidata a Peppe Spada

Karel ZemanIl tecnico dell'Acr Messina Karel Zeman (foto Nino La Macchia)

Ennesimo ribaltone in casa Acr Messina. Il tecnico Karel Zeman non ha diretto infatti le prime tre sedute di allenamento settimanali e ha comunicato il suo passo indietro alla proprietà, che dopo avere preso tempo ha infine accettato le sue dimissioni nella serata di mercoledì. Dopo una settimana movimentata, è iniziata al piccolo trotto anche la preparazione della prossima sfida casalinga con la Cittanovese.

Martedì la squadra è rimasta in campo al “Franco Scoglio” appena trenta minuti, senza essere seguita dallo staff tecnico, mentre sugli spalti era presente una delegazione di tifosi, che ha contestato nuovamente la proprietà. Mercoledì, sia in mattinata che nel pomeriggio, al “Garden Sport” di Mili marina si è presentato il tecnico della formazione “Juniores” Giuseppe Spada, a cui è stato affidato momentaneamente il gruppo.

tifosi

I tifosi in rotta con Sciotto presenti sulla collinetta (foto Nino La Macchia)

Dopo la rivoluzione di mercato invernale, Zeman non avrebbe invece digerito la recente gestione dirigenziale, con la squadra in campo appena un paio di volte prima della trasferta di Marsala, in virtù delle difficoltà logistiche legate alla disponibilità di una struttura per gli allenamenti e amplificate dalle incomprensioni con la proprietà, che non ha smentito le voci relative a stipendi arretrati e defezioni nello staff medico.

La tranquillità perduta ha inciso pesantemente sul fronte dei risultati. La gestione del figlio d’arte era iniziata con quattro vittorie in sei gare e le sconfitte onorevoli sui campi di Palermo e Savoia, dove pure i peloritani si presentarono quasi senza attacco, in virtù delle esclusioni di Coralli, Esposito e Siclari, prossimi al divorzio, poi concretizzatosi nella finestra dicembrina.

Emiliano

Emiliano è uno dei principali rinforzi del mercato invernale (foto Nino La Macchia)

L’inizio di 2020 è stato invece un incubo, con gli stop in successione contro Troina, Acireale, Marina di Ragusa e Marsala. Adesso, dopo le separazioni da Michele Cazzarò e Pasquale Rando, imitato poi da tutti gli altri ex dirigenti di scuola Camaro, si profila una nuova rivoluzione tecnica.

Lo Sciotto ter insomma non si discosta dall’andazzo del precedente biennio. Con un terzo di campionato ancora da disputare, un nuovo colpo di scena. Di quelli che in casa Acr Messina ormai non fanno più notizia.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva