Zeman: “Nel girone di ritorno faremo molto meglio”. Vuolo: “Facile integrarsi”

Karel ZemanKarel Zeman in posa accanto al logo dell'Acr Messina (foto Giuseppe Murabito)

L’amarezza di Giugliano è un lontano ricordo e il tecnico dell’Acr Karel Zeman è pronto a cambiare marcia: “In Campania abbiamo fatto esperienza, disputando una buona partita, ma concludendo poco. Dobbiamo farlo molto di più per ottenere risultati. La classifica ovviamente la guardiamo e speriamo di essere presto vicini al terzo posto”. 

Il Messina dovrà cambiare marcia soprattutto in trasferta: “Nella vita e nel calcio è possibile sbagliare, speriamo di farlo il meno possibile. Il gruppo mi ha soddisfatto appieno, difficilmente ho avuto risposte così convincenti. Faremo meglio, sono molto fiducioso. Dobbiamo far capire da subito che il girone di ritorno non sarà come quello d’andata”.

Avella

Una presa di Avella (foto Nino La Macchia)

Per scalare la graduatoria vale doppio il confronto diretto con il Troina: “Troviamo un avversario da rispettare, che negli ultimi anni ha sempre fatto molto meglio del Messina, anche se sembra difficile da credere. Dobbiamo invertire la rotta e vincendo potremo superarli”.

Dal mercato sono arrivati altri due difensori, Cinquegrana e Vuolo: “Ci siamo preparati bene, anche al di là delle aspettative. Dobbiamo trasferire su campo quanto provato in allenamento. Stiamo arrivando a un livello piuttosto alto e quindi chi si aggrega ha bisogno di un po’ di tempo”. 

Raffaele Vuolo

Raffaele Vuolo è uno dei due nuovi difensori dell’Acr Messina

Prima apparizione in sala stampa proprio per Raffaele Vuolo: “Sono contento di essere qui, in una piazza prestigiosa. Posso giocare sia da centrale che da terzino destro, il mio ruolo naturale. Con il mister è l’ideale giostrare da esterno, perché puoi anche toglierti qualche soddisfazione personale e segnare”.

Dopo l’ottima annata nella Nocerina e il trasferimento a Belluno, il difensore ritrova un girone I diverso, più equilibrato: “Ho trovato un gruppo affiatato, nel quale è stato facile integrarsi. Un’ottima squadra per l’obiettivo dei playoff. Quando giocherò e vedrò con i miei occhi le avversarie potrò fare confronti con la passata stagione. Sicuramente il calore delle piazze fa la differenza e a Messina abbiamo un vantaggio notevole”.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva