Vittoria col brivido per l’Orlandina con un canestro di Lucarelli allo scadere

Akos KellerAkos Keller in azione in Orlandina-Roma

L’Orlandina Basket torna alla vittoria e interrompe così un filotto di cinque sconfitte consecutive battendo l’Eurobasket Roma 75-74 in un finale thrilling. I biancoazzurri giocano con un bell’atteggiamento andando avanti 24-9 al termine del primo quarto e continuando anche nel secondo, chiudendo il primo tempo 37-25. Nei secondi 20’ però i meccanismi si inceppano e Roma riesce a rimontare da -18, portandosi sul +4 con una tripla di Amici a 1’ dal termine. In un finale rocambolesco però Jacopo Lucarelli con una penetrazione firma il canestro del sorpasso a 6” dalla fine e l’ultima preghiera di Amici non va a segno.

Due punti in classifica vanno all’Orlandina, che raggiunge Roma a quota 14. I capitolini restano però avanti per quanto riguarda gli scontri diretti, avendo vinto all’andata di 4 punti. Top scorer della gara Marco Laganà con 24 punti, 20 per Keller, 13 capitan Jacopo Lucarelli. Buone prove anche da Mobio, 8 punti e Keller, 6 punti e 12 rimbalzi. Prossima gara martedì 25 in trasferta a Bergamo, altra sfida chiave per la classifica dei paladini.

Marco Laganà

Marco Laganà

Per iniziare la gara coach Sodini manda in campo Elmore, Laganà, Bellan, Keller e Donda, coach Maffezzoli risponde con Fanti, Viglianisi, Veideman, Fattori e Maganza. È Viglianisi a mettere a segno i primi due punti del match, mentre Laganà impatta dalla lunetta. E mentre i ciociari si incartano, perdendo qualche palla di troppo, i paladini mettono il turbo e con cinque punti di fila di Elmore vanno sul 7-2. Veideman e Fattori provano a tenere incollata Roma, ma con grande energia i padroni di casa riescono a prendere il largo grazie al doppio giro in lunetta di Elmore e Laganà e le inchiodate di Keller e Mobio per +9 (15-6). Fattori prova a tenere in vita l’Eurobasket, ma sono quattro punti di fila di Lucarelli, il fallo antisportivo di Maganza che manda Donda in lunetta a fare 2/2 e la tripla di Elmore a permettere all’Orlandina di chiudere il primo quarto sul +15 (24-9).

Donda corregge in tap-in in avvio di secondo quarto, mentre Amici si insinua nella difesa biancoazzurra e vola a inchiodare a una mano, prima di beccarsi un fallo tecnico per proteste. I giri in lunetta di Elmore, Laganà e Bellan portano Capo d’Orlando sul +20 (31-11). Cifra tonda che dà tranquillità ai paladini, che allentano per un po’ la presa e il gioco da tre punti di Fanti e cinque punti di fila di Sabatino riportano vicini gli ospiti. Coach Sodini decide di parlarci su e al rientro dal time-out Elmore infila la tripla, cui però risponde immediatamente Fanti. È Laganà a tenere a distanza i paladini, ma due punti di Sabatino dalla media mandano le squadre negli spogliatoi sul 37-25.

La tripla di Amici apre il terzo quarto, Laganà ne mette due, ma Fanti riavvicina Roma fino al -9 (39-30). Arriva la reazione dei padroni di casa e sono cinque punti di Laganà, due di Mobio e la tripla di Lucarelli a dare nuovamente respiro ai paladini, che tornano sul +18 (49-31). Gli ospiti non mollano e, nonostante i tentativi di Laganà di tenerli a distanza, con le triple di Fattori, Viglianisi e Fanti, insieme a due punti di Veidman in lunetta, Roma torna sul -6 con un parziale di 2-14 (51-45). Le proteste costano un fallo tecnico a Marco Laganà, Lucarelli prova a tenere ancora a distanza l’Eurobasket, ma la tripla di Veideman sulla sirena del terzo quarto manda le squadre all’ultimo mini-intervallo sul 54-49.

Jon Elmore

Jon Elmore

In avvio di ultimo quarto Elmore chiude il gioco da tre punti, Cicchetti ne mette due e Keller tiene ancora i paladini sul +8 (59-51). Un fallo antisportivo fischiato ad Elmore a centrocampo però dà il là alla rimonta ospite, firmata Cicchetti e Amici fino al -1 (60-59). Mobio è preciso in lunetta, ma la tripla di Veideman riporta tutto in parità, a quota 62, a 4’ dalla fine. Il fallo Tecnico alla panchina ospite manda Laganà in lunetta, la gara è tesa e a 2 minuti e mezzo dalla fine è ancora tutto in parità a quota 66. Fattori infila la tripla e spaventa il PalaFantozzi, Mobio è preciso in lunetta, ma stavolta è Amici a segnare dall’angolo e l’Eurobasket è sul +4 (68-72) a un minuto dalla fine. Elmore va fino in fondo, Fattori fa 2/2 e anche Laganà va di prepotenza a prendersene due: Roma è ancora avanti di 2 a 30’’ dal termine (72-74). Bellan subisce fallo antisportivo ed è costretto a uscire dal campo, al suo posto entra Lucarelli che fa solo 1/2, ma poi si inerpica andando a prendersi due punti in penetrazione per il +1 (75-74) a 6’’ dalla fine. Roma non riesce a tirare nell’ultimo possesso e può festeggiare Capo d’Orlando.

Orlandina Basket – Eurobasket Roma 75-74
Parziali: 24-9; 37-25; 54-49
Orlandina Basket: Elmore 20, Keller 6, Galipò n.e., Mobio 8, Querci, Ani, Laganà 24, Triassi n.e., Bellan, Neri n.e., Donda 4, Lucarelli 13. Coach: Marco Sodini.
Eurobasket Roma: Viglianisi 5, Veideman 12, Fanti 14, Leonetti n.e., Cicchetti 6, Fattori 12, Sabatino 9, Amici 16, Maganza, Graziani n.e. Coach: Massimo Maffezzoli.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva