Vittoria al cardiopalma per l’Handball Messina nel derby con l’Esperia Orlandina

Handball MessinaHandball Messina

Tante emozioni al “PalaRescifina” di contrada S.Filippo, dove l’Handball Messina soffre, chiude la prima frazione di gioco sotto di quattro lunghezze (12-16) e alla fine riesce a spuntarla nell’atteso derby con l’Esperia Orlandina.
La formazione paladina parte forte e mette subito in difficoltà i ragazzi di Tommaso D’Arrigo, che si vedono costretti a rincorrere il risultato fin dai primi minuti di gara. Qualche errore di troppo in fase difensiva e ripartenze non sempre efficaci, consentono infatti all’Esperia di mantenersi avanti per tutti il primo tempo e per la fase iniziale della ripresa.
Il punto del 19-19 siglato da Marco Parisio è un vero e proprio colpo di adrenalina per i padroni di casa che, spinti dal calore del proprio pubblico, iniziano a credere nella vittoria.
Dall’altro lato Capo d’Orlando non molla e, anche quando l’Handball Messina va sopra di tre punti (25-22), Torre e compagni hanno la forza di reagire e arrivare a -1 (26-25) quando al fischio finale della sirena mancano ormai pochi secondi. La rete di Enzo Abbate, unita agli interventi decisivi di Gianluca Puleio, regala poi l’ennesima boccata d’ossigeno ai ragazzi di Tommaso D’Arrigo, con un +1 finale (27-26) che vale tre punti pesanti per la classifica e per il morale.
Da registrare, infine, l’infortunio occorso a Giovanni Minissale, che al termine del primo tempo è stato trasportato in ospedale per gli accertamenti del caso. Per l’esperto pivot dell’Handball Messina fortunatamente nulla di grave, con i compagni pronti ad attenderlo in campo dopo un breve periodo di riposo.

A fine gara questo il commento del tecnico dell’Handball Messina: “Una vittoria sudata, voluta fino alla fine, in una gara che sapevamo potesse rivelarsi ostica e difficile per il valore dei nostri avversari e per l’atmosfera da derby. Capo d’Orlando è partita molto bene e, nel primo tempo, anche noi ci abbiamo messo del nostro con qualche errore di troppo dietro e poca precisione al tiro. Il rendimento della squadra è poi salito nel corso della ripresa, con i nostri avversari che comunque non hanno mollato mai, mantenendo il risultato in bilico fino ai secondi finali. Davvero un bel derby – conclude Tommaso D’Arrigo – con il giusto e sano agonismo in campo e una buona cornice di pubblico, dove i tifosi di entrambe le squadre hanno vissuto minuto dopo minuto un susseguirsi continuo di emozioni”.

Il tabellino della gara

Handball Messina – Esperia Orlandina 27-26 (p.t. 12-16)
Handball Messina: Lombardo, Carubia 4, Gentile Patti, Barbarello, Costarella 6, Abbate 4, Freni, Puleio, Duca 3, Minissale, Russo, Zaia, De Domenico P., Parisio 10. All. D’Arrigo.
Esperia Orlandina: Caracciolo, Costa 1, Gazia, Ioppolo 2, La Spada, Mazza 1, Mazzù 8, Palmeri 6, Pappalardo, Pirani, Rizzo 2, Torre 6, Venezia, De Angelis. All. Ipsaro Passione
Arbitri: Campailla e Reale.

Autori

+ posts