Vienna Cammarota arriva a Messina e completa la sua impresa sulle orme di Goethe

ViaggioL'arrivo di Vienna Cammarota a Messina

Lo scorso 14 giugno, dopo le ore 11.00, la sessantottenne Vienna Cammarota è stata la prima donna al mondo a ripercorrere le orme di Wolfgang Goethe 231 anni dopo.

Viaggio

Vienna Cammarota a colloquio con il Sindaco Renato Accorinti

La guida associata AIGAE ha attreversato ben 150 borghi sviluppando 2.700 chilometri a piedi. Per questo progetto ha impiegato 300 giorni di cui 130 in cammino. In particolare nella nostra splendida isola ha percorso 724 km, visitando tanti piccoli borghi. Nel dettaglio lo scorso 28 agosto la Guida Ambientale Escursionisticaè partita da Karlovy Vary, città termale della Repubblica Ceca dalla quale, almeno ufficialmente, ebbe inizio il viaggio dello scrittore tedesco, attratto dalle straordinarie bellezze ambientali e culturali dell’Italia, passato poi alla storia, nel 1818 come il “Viaggio in Italia”. Vienna ha attraversato la Boemia, la Baviera, l’Austria, le Alpi, il Trentino, il Veneto, l’Emilia – Romagna, la Toscana, l’Umbria, il Lazio, la Campania, la Sicilia, sempre a piedi.

Viaggio

Vienna Cammarota durante l’intervista nel Salone delle Bandiere

Appena giunta nella città in riva allo Stretto, nel Salone delle Bandiere, Cammarota ha dichiarato: “La Sicilia è una mamma che allarga le braccia per accogliere i suoi figli.  E’ un territorio vero, cambiato e ci sono state anche modifiche in alcune città. Ad esempio non sono riuscita a trovare la Messina antica. Mi sono commossa a Licata dove i ragazzi mi hanno accolta al Guglielmo Marconi. Tante persone mi chiedono il perché del viaggio. Io sono una Guida Ambientale e Goethe ha fatto quello che fa una Guida Ambientale Escursionistica, racconta il territorio ed invita all’osservazione ma soprattutto dialoga con la gente. Non sono molto stanca e mi meraviglio il come riesca, dopo tanti chilometri a visitare una città.  Penso ad osservare, a raccontare”. Vienna non nasconde il suo prossimo progetto: “La prossima sfida potrebbe essere la via della seta da Venezia alla Cina seguendo Marco Polo. Durata? Ben un anno”. La guida salernitana non è nuova a queste imprese.

Viaggio

Vienna Cammarota durante il suo viaggio

Infatti nel 2004 attraversò il Madagascar in Kayak, la Patagonia nel 2006, l’Amazzonia nel 2011, il Nepal e Tibet a piedi nel 2015, Israele e Palestina a piedi nel 2014 e ben 230 Km dal Cilento al Gargano in Italia nel 2016 per il cammino della Misericordia entrando nei borghi dell’Irpina, andando alla ricerca di antichi tratturi in Puglia. “Mi sembra il minimo riconoscere a Vienna una grande gratificazione ma soprattutto valorizzare nel miglior modo possibile questo sforzo – ha affermato Filippo Camerlenghi, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE, intervenuto al briefing stampa a Messina –  e dire a chi può farlo, a chi decide, che è arrivato il tempo di avere una legge che faccia chiarezza su queste professioni. Quando si parla di green job penso che lo si faccia senza sapere cosa fosse. Io credo che le Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE, negli ultimi 20 anni, abbiano rappresentato il vero green job che in Italia è in atto perché il Green Job è prendere il territorio e valorizzarlo, trasformarlo in prodotto rispettandolo. Le guide ambientali sono le persone che ci aiutano, sono l’anello di congiunzione tra il territorio ed il pubblico. Niente di meglio di avere una guida ambientale escursionistica a disposizione per comprendere il paesaggio che ci circonda, scoprirlo e riscoprirlo. Siamo le persone che ti raccontano un filo d’erba, una storia da un paesaggio da un panorama un evoluzione, siamo le persone che fanno rendere consapevole gli altri del territorio in cui vivono e che stanno attraversando”.

Viaggio

Vienna Cammarota osserva il ritratto di Goethe del Tischbein

“Il viaggio di Vienna, la presenza di Vienna ha rimarcato con maggiore forza l’importanza dell’osservare, dell’interpretare il paesaggio. Vienna ha stimolato le persone a fare questo – ha dichiarato Violetta Francese, Coordinatrice delle Guide AIGAE della Sicilia, costantemente al fianco di Vienna durante l’impresa – a dare importanza al rapporto con il territorio, al contatto con le persone. Questo è il turismo esperienziale”. Durante il suo viaggio Vienna ha dedicato la sua impresa a Giuseppina Pasqualino, la 33enne trovata morta nel 2008: “Non abbiamo età e non dobbiamo chiuderci nella nostra età. Vorrei ricordare Giuseppina Pasqualino, la 33enne artista milanese che nel 2008 partì da Milano per raggiungere la Turchia indossando il vestito bianco da sposa per tutto il tragitto e purtroppo fu trovata poi morta. Lei ha voluto sicuramente difendere determinati valori andando oltre i confini delle Nazioni e le culture. Credo che Goethe abbia voluto dimostrarci anche questo partendo nel 1786 – ha affermato la Cammarota, il 27 Agosto del 2017 – e dando vita ad un mondo nuovo, ad un’epoca innovativa. Temo che la gente non capirà il senso del mio viaggio. Ed il senso del mio viaggio sarà la fratellanza. Nel mio zaino ci sarà la mia conoscenza ma ci saranno anche le mie ansie, paure  la curiosità di conoscere. Sarà uno zaino europeo con sopra tutte le bandiere delle nazioni che attraverserò a piedi”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti