Il Veressenze Messina espugna con merito il campo Meta 2 Badolato

Grande prova di forza della Veressenze Messina che, nell’ultimo turno di campionato del torneo di 2^ Divisione Nazionale di pallamano femminile (girone D), si è imposta in casa del Meta 2 Badolato. Privo di pedine importanti come Rossana Mangano e Clara Brunello, il “sette” di Tommaso D’Arrigo è stato bravo a contenere le proprie avversarie nella prima parte del confronto, con la Veressenze al riposo sopra di quattro lunghezze (10-14).

Il terzino Giusi Prisa

Il terzino Giusi Prisa

Nella ripresa, Truscello e compagne hanno letteralmente messo il turbo e per le ragazze guidate in panchina dall’esperta Suada Sejmenovic non c’è più stato nulla da fare. Minuto dopo minuto la squadra peloritana ha visto, infatti, aumentare il proprio vantaggio, grazie soprattutto a uno straordinario break che ha portato il punteggio da 14-20 a 14-29. Il risultato finale, con Messina sopra di 15 punti (19-34), vale ancor di più alla luce del valore del Badolato, una delle formazioni più forti del raggruppamento. In casa peloritana, da registrare l’esordio positivo della giocatrice tedesca Marie Christin Nieswand, con quattro reti e tante giocate di qualità al servizio della squadra. Adesso, grazie alla contemporanea sconfitta di Fondi in casa del Salerno, la Veressenze Messina occupa la prima posizione in graduatoria, affiancando a sei punti il terzetto costituito proprio da Fondi, Salerno e Pontinia. Miglior realizzatrice dell’incontro con nove reti, alla pari con Ama Negoi del Badolato, Giusi Prisa, che commenta così il largo successo della Veressenze Messina: “Ottima partita, con il risultato in equilibrio nei primi 20’, poi abbiamo alzato il ritmo, siamo state più concrete in fase offensiva ed è arrivata una vittoria molto convincente. Abbiamo giocato da squadra, bene davanti e anche in fase difensiva abbiamo lavorato seguendo le indicazioni del mister. Con Brunello e Mangano a casa, fondamentale è stato il contributo della Nieswand, che sono certa si rivelerà un valore aggiunto importante per un gruppo che già nella passata stagione ha dimostrato ampiamente tutto il proprio valore”. Positivo anche il giudizio di mister Tommaso D’Arrigo: “Grande prestazione, la squadra è stata padrona del campo e non era assolutamente facile. Badolato, soprattutto tra le mura amiche, difficilmente lascia punti per strada, ma devo dire che le mie ragazze hanno giocato sopra la media e alla fine ci prendiamo questa vittoria con pieno merito. Convincente, considerando soprattutto che nell’ultimo periodo non si è potuta allenare al meglio, l’esordio della Nieswand, una giocatrice che nel corso della stagione ci saprà aiutare in termini di qualità ed esperienza”.

Meta 2 Badolato – Veressenze Messina 19-34 (p.t. 10-14)
Meta 2 Badolato: Starakanna, Fraietta, Ferraina, Audino 1, Ussia 1, Lorenti, Nisticò, Vasile 2, Negoi 9, Zyfi 2, Primerano 1, Stefanelli 3. All. Sejmenovic
Veressenze Messina: Musumeci, Truscello 8, Chillè, Prisa 9, Tandurella 2, Rizzo G. 8, Nieswand 4, Duca, Rizzo M. 2, Nasisi, Miduri A. 1. All. D’Arrigo.
Arbitri: Astorino-Scalici

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti