Vacca: “Questi tre punti erano troppo importanti. Foggia? Tanta roba”

Acr MessinaL'Acr Messina celebra l'Airone, ora a quota 19 in stagione (foto Ciccio Saya)

Il poker rifilato al Rende consente all’Acr Messina di vedere ancora più vicina la promozione. Per il centrocampista Raffaele Vacca “i tre punti erano troppo importanti perché venivamo da due pareggi. Abbiamo avuto un calo fisico nella prima parte del secondo tempo, ma ci sta dato l’impegno di domenica. Io personalmente non giocavo da quattro o cinque partite e mantenere il ritmo non è facile, però abbiamo saputo gestire il vantaggio”.

Foggia

Foggia fa festa dopo la tripletta con la consueta esultanza (foto Fabrizio Pernice)

Tre trasferte nelle prossime quattro gare. Sarà soprattutto lontano dal “Franco Scoglio” che i giallorossi dovranno compiere lo sforzo finale: “A questo punto ogni partita è importante, ne mancano quattro e cercheremo di vincerle tutte per poter festeggiare, lo desideriamo tanto. Non guardiamo se si gioca in casa o fuori, l’importante sarà portare i tre punti a casa, senza arrivare all’ultimo con l’obbligo di vincere”.

Rilanciato oggi da Novelli nell’undici titolare, sulla sua stagione il giocatore partenopeo dice: “Personalmente quando sono stato chiamato in causa mi sono sempre fatto trovare pronto. Qui c’è competizione ed è giusto che il mister faccia ruotare tutti, anche in base all’avversario che affrontiamo. Io sono a disposizione e penso sempre a dare tutto me stesso. Un voto al mio campionato? Mi manca qualche gol, ma è più bello vincere”.

Parlando del bomber Foggia, che si è portato a casa il pallone del match dopo aver segnato una splendida tripletta, a Vacca brillano davvero gli occhi: “Il mio amico Ciro è tanta roba. Anzi, come si dice a Napoli, mi sta facendo arricrià”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva