Due vittorie e due sconfitte per le selezioni Fipav al Trofeo dei Territori

foto di squadra della Selezione Maschile messinese

Si è disputata nel fine settimana la seconda giornata del Trofeo dei Territori. La tappa, organizzata dal Comitato Territoriale Fipav di Messina, ha visto le selezioni affrontare i Comitati Territoriali Monti Iblei e Catania. Stessi avversari e stesso risultati per le due rappresentative peloritane che si impongono entrambe su Monti Iblei e cedono invece il passo alle selezioni catanesi.

Fipav Messina

la selezioni femminile prima dell’inizio del match

Le ragazze, guidate da mister Francesco Trimarchi, di scena al PalaBucalo di Santa Teresa vincono la prima gara con Monti Iblei (25-16, 25-20). Più difficile si rivela il confronto con Catania: le leonesse messinesi non riescono ad imporsi, cedendo l’intera posta in palio (19-25, 22-25). “Sono soddisfatto per come abbiamo impostato la gara con Monti Iblei – ha affermato mister Trimarchi -. Siamo stati attenti e ordinati e abbiamo battuto bene. Contro Catania invece, che vanta una selezione con atlete alte e prestanti che sviluppano già un gioco molto maturo, abbiamo sofferto. Il nostro obiettivo però resta sempre la qualificazione e, proprio in quest’ottica, sono contento di affrontare queste gare perché ci servono per migliorare il nostro approccio alle gare”.

Fipav Messina

gli atleti della selezione maschile durante il riscaldamento

Per quanto riguarda invece la selezione maschile, seguita da Giacomo Venuto, nella palestra di Letojanni, hanno affrontato il CT Monti Iblei. L’inizio è stato un po’ teso, con troppi errori dei padroni di casa e un po’ di confusione in campo. Nel secondo parziale i messinesi ritrovano la continuità portandosi in parità e riuscendo a dominare anche il terzo set, gestendolo fino alla fine (22-25, 25-18, 15-9). Anche per i ragazzi messinesi, la “bestia nera” è Catania: primo set andato via facilmente; nel secondo invece Messina rientra più concentrata e si lotta punto a punto fino al 15 pari. Alcuni errori in ricezione e poi in attacco regalano il set agli avversari.

“E’ normale, per una squadra come la nostra, che sta sposando completamente il progetto di qualificazione, fare delle prestazioni altalenanti. Tutte le società messinesi hanno almeno un atleta in rappresentativa e i sette in campo giocano tutti in squadre diverse. – ha spiegato mister Venuto – Per noi è stimolante cercare di dare un’identità a questo gruppo che ogni giorno ci stupisce sempre di più in campo e fuori. Voglio ringraziare ancora una volta tutte le società e i tecnici per il lavoro che stanno svolgendo e soprattutto la disponibilità e la professionalità che stanno dimostrando nel gestire orari e appuntamenti”.

Commenta su Facebook

commenti