Un anno fa la tragica scomparsa di Marco Salmeri. Lo stadio di Milazzo porta il suo nome

Marco SalmeriLa coreografia dedicata a Marco Salmeri

È trascorso un anno da quel maledetto 27 aprile 2014 nel quale perse la vita Marco Salmeri. Fatale un incidente stradale all’altezza del viadotto Montagnareale sull’A-20 Palermo-Messina, nei pressi di Patti, quando l’allora 22enne centrocampista del Due Torri stava facendo rientro a casa insieme a due compagni di squadra, Giuseppe Guido e Michele Alizzi, dopo la gara di campionato pareggiata in rimonta dai biancorossi contro il Savoia che sarebbe poi stato promosso in Lega Pro.

Marco Salmeri

La targa scoperta nel giorno dell’inaugurazione dello stadio “Grotta Polifemo” di Milazzo a Marco Salmeri

Per Gliaca di Piraino e soprattutto Milazzo furono giorni di angoscia e dolore. Ed ancora oggi resta inaccettabile il destino che ha condannato un ragazzo pieno di vita, grande protagonista sul campo con la maglia rossoblu. Nello splendido video realizzato da Matteo Arrigo vi riproponiamo il commosso saluto che i milazzesi gli hanno tributato lo scorso 30 dicembre, data in cui avrebbe compiuto 23 anni.

Quel giorno, dopo le 10.000 firme raccolte, l’Amministrazione Comunale intitolò a Marco il “Grotta Polifemo”. Nel video le fasi salienti dell’inaugurazione, l’intervento dell’ex tecnico rossoblu Antonio Venuto ed il commosso messaggio della famiglia, letto da Gaetano Salmeri, fratello dello sfortunato Marco. Spazio infine al saluto della tifoseria mamertina ed alle interviste a due dei protagonisti della tripla promozione del Milazzo dalla Promozione alla Seconda Divisione, i centrocampisti Mirco Camarda e Giuseppe Orioles, ed all’ex tecnico del Due Torri Antonio Alacqua.

Commenta su Facebook

commenti