Ultimo quarto fatale alla Vis Reggio sul campo della corazzata San Severo

La Vis Reggio CalabriaLa Vis Reggio Calabria sul parquet di San severo

Con un parziale di 14-4 nell’ultimo quarto la capolista Allianz San Severo ha la meglio su una mai doma Vis Reggio Calabria e si mantiene imbattuta al comando del barrage H dei play off. I reggini ci hanno provato con tutte le loro forze e, dopo aver agganciato i pugliesi sul finire della terza frazione, come domenica scorsa contro Campli, non l’hanno praticamente mai messa nell’ultimo quarto, vanificando l’eccezionale sforzo difensivo prodotto sùbito dopo l’intervallo per rientrare in partita.

Sebastiano Grasso

Capitan Grasso a colloquio con coach DArrigo

La missione, alla vigilia, appariva già proibitiva per via dell’assenza di Zampogna. È praticamente diventata impossibile cammin facendo a causa della cattiva serata al tiro di Pellegrino Yasakov e Warwick, i due migliori realizzatori bianco/amaranto in regular season. L’italo/russo e l’inglese, in serata decisamente negativa, non hanno messo a referto alcun canestro dal campo, costringendo coach D’Arrigo ad un utilizzo limitato di entrambi.

Pronti e via e San Severo va subito in fuga con gli scatenati Cota, Ricci e De Fabritiis, chiudendo la prima frazione già in doppia cifra (25-15). I pugliesi allungano all’inizio del secondo periodo e raggiungono il massimo vantaggio (31-16) con un canestro di Ricci. È capitan Grasso in questo frangente a tenere a galla i suoi con 11 punti. All’intervallo si va con i locali avanti 39-27, grazie anche ad un misero 40 % dalla lunetta dei reggini (6 su 15).

Carnazza vis Reggio

Giuseppe Carnazza

Il terzo quarto è un Carnazza show. La guardia peloritana della Vis, nonostante si sia aggregata ai compagni nell’immediata vigilia del match e con un solo allenamento nelle gambe, dà la scossa ai suoi  difendendo come un ossesso e bombardando con continuità la retina avversaria. Al 29′ una sua tripla, bissata subito dopo da Grasso, consente alla Vis l’aggancio (50-50). L’illusione, purtroppo, dura poco. San Severo, trascinata da un immenso capitan De Fabritiis (mvp del match con 23 punti a referto e ben 5 triple), piazza un mortifero 11-0 e chiude definitivamente i conti, dilatando oltre misura un punteggio finale che non rispecchia fedelmente l’andamento dell’incontro.

Fra sette giorni si replica a campi invertiti. La Vis in terra foggiana ha dimostrato di potersela giocare e proverà davanti al suo pubblico a sgambettare la capolista e mantenere ancora aperti i giochi in chiave promozione.

Questo il tabellino della gara:

Allianz San Severo – Vis Reggio Calabria 68-54

Parziali: 25-15, 39-27, 54-50.

Allianz San Severo: Cota 13, Ricci 9, Drca 2, Brunetti 4, De Fabritiis 23, Romano 4, Filippini 5, Serroni 5, Menzione 3, Porfido N.E. Allenatore: Coen. Assistente: Panizza.

Vis Reggio Calabria: Tramontana 9, Grasso 14, Pellegrino Yasakov, Warwick 2, Marzo 10, Stracuzzi 2, Viglianisi, Carnazza 17, Barrile, Di Dio N.E. Allenatore: D’Arrigo. Assistente: Cugliandro.

Arbitri: Errico di Perugia e Abbassi di Ascoli.

The following two tabs change content below.
Francesco Straface

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva