Tutto pronto per la prima “8 ore” Porticella-Città di Patti

Ultimi dettagli prima del via a Porticella per accogliere i bikers che onoreranno con la loro presenza la 8 ore che conclude sia il Campionato Nazionale di CSAIn sia il Campionato Siciliano Endurance 2014. Ha piovuto tanto nella giornata di giovedì, ma le previsioni dicono che non pioverà più fino a domenica, giorno della gara.
Il percorso per fortuna è un percorso che si asciuga subito, si è avuta una dimostrazione per l’ultima 24 ore quando ha piovuto fino ad un’ora prima della gara. Quindi chi si è spaventato dalle pessime previsioni meteo della settimana, stia tranquillo, può venire e fare la sua gara senza timori. Per tale motivo gli organizzatori hanno eliminato la maggiorazione della quota per i ritardatari; chiunque volesse ancora iscriversi lo faccia entro sabato 25 ottobre alle ore 12,00. Predisposta la premiazione anche per le donne che ancora non hanno confermato la loro presenza, anche se la loro quota è omaggio. Oltre tale data dovremmo predisporre tutto il materiale gara ed il programma di gestione gara deve essere definitivo. L’organizzazione ricorda che domenica cambia l’ora da legale a solare, quindi si dormirà un’ora in più, ma con l’avvertimento che alle ore 9,00 la gara partirà anche se vi sono persone in arrivo sul tracciato. Per arrivare velocemente a Porticella è consigliabile uscire al Casello di Patti e da li sfruttare le 12 tabelle 50×70 che guideranno i ciclisti fin dentro il circuito. Sono tabelle di colore giallo con scritta nera e freccia rossa sotto con su scritto la pubblicità Conad. Invece sul circuito ve ne sono 30 di dimensioni più piccole 30×50 con le stesse caratteristiche, che vi indicheranno da lontano i vari cambi di direzione di percorso. Porticella ha un percorso quasi perfetto per una gara di Endurance, non ha tratti di singol treck e permette sempre a tutti di superare i più lenti in ogni parte del circuito.

Clicca qui per visualizzare il programma della 1ª 8h di Porticella

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti