Tutte le proposte della Pcr Messina per affrontare l’emergenza sanitaria

Pcr MessinaLa Pcr Messina al Jamboree

Pubblichiamo di seguito la lettera inviata dalla dirigente responsabile della Pcr Messina Mariacristina Correnti rivolta alle istituzioni del movimento cestistico contenente tutte le proposte avanzate dalla società peloritana per aiutare le società a fronteggiare la crisi derivante dal Covid-19:

Mariacristina Correnti

La dirigente responsabile della Pcr Messina Mariacristina Correnti

“Egregi Presidenti, In questi mesi di emergenza dovuta al Covid-19, ho avuto modo di apprezzare le numerose proposte e riflessioni avanzate dai presidenti di molte società di tutta Italia, ragionevolmente preoccupati per il loro prossimo futuro. Per una volta, anziché delegare totalmente ai loro rappresentanti politici, i rappresentanti delle società in vario modo, hanno legittimamente e democraticamente collaborato, sottoponendo all’attenzione del vertice federale possibili soluzioni sulla scorta della valutazione diretta delle loro necessità sopraggiunte.

Alla luce del comunicato stampa relativo alle decisioni assunte dal Consiglio Federale del 7 maggio nel quale, tra gli altri punti, si annunciava un contributo di 700 mila euro da distribuire alle regioni, e del successivo intendimento del presidente regionale Sicilia Riccardo Caruso (manifestato con un’intervista rilasciata alla testata giornalistica Siciliabasket), di volerli suddividere alle società in base al numero dei tesserati, vorrei esporre alcune considerazioni e formulare alcune proposte senza che possano essere strumentalizzate additandole a “propaganda elettorale” ma unicamente per fornire un mio personale contributo.

Under 13 Maschile e femminile PCR

Under 13 Maschile e femminile PCR

1- Contributo 700mila euro:
Non è stato chiarito se la federazione lo elargirà ai comitati regionali in parti uguali oppure in base all’attività/numero tesserati delle stesse o ad altro criterio di ripartizione. Ciò è fondamentale, al fine capire, l’entità del contributo spettante in primis alle varie regioni, e di conseguenza quello destinato alle società siciliane. In base a quanto dichiarato dal Presidente Caruso, le società si dovrebbero vedere accreditata una somma in proporzione al proprio numero di tesserati che ritengo siano riferiti, per ovvi motivi, ai tesserati della stagione 2019-2020 appena conclusa;

2- Risparmio già individuato dai singoli comitati per la mancata attività in seguito all’emergenza Covid-19: Stando al comunicato stampa della FIP del 7 Maggio il risparmio di “carattere regionale” dovrebbe INTEGRARE la quota parte dei 700 mila euro di contributo nazionale destinata alle regioni. Sarebbe utile, quindi, conoscere l’entità della somma che è stata risparmiata in Sicilia nella stagione sportiva 2019-2020 e che verrà destinata alle società siciliane;

Aquilotti PCR

Gli Aquilotti della Pcr

3- Ad integrazione delle buone iniziative federali già decise a sostegno dell’attività per l’A.S. 2020/2021, si potrebbe prevedere anche qualche altra azione per la stagione 2019/2020. Ad esempio accreditare nella scheda contabile delle società il corrispettivo pari ad 1/3 delle somme addebitate per la stagione 2019/2020 per i tesseramenti, per le iscrizioni e per servizi vari, corrispondenti quale storno dei servizi non fruiti per i 4 mesi (cioè marzo, aprile, maggio e giugno) di inattività a seguito dell’emergenza Covid19. L’applicazione di tale iniziativa costituirebbe una sorta di voucher per i servizi pagati e non usufruiti nella scorsa stagione, come in uso in alcuni settori quale quello dei trasporti e turistico-alberghiero.

4- Il contributo straordinario dei 700mila euro più l’integrazione regionale, per la singola società costituirà una somma molto esigua che di certo non risolleverebbe le sorti economiche di una società. Ragionevolmente nella prossima stagione le società riscontreranno enormi difficoltà per svolgere i campionati giovanili: problematiche di reclutamento dei giovani per la diffidenza dei genitori, difficoltà nella gestione dell’attività negli impianti sportivi (che diventerà particolarmente onerosa per ottemperare agli obblighi sanitari previsti), e, non ultimi, problemi per gli oneri federali. Pertanto si potrebbe ipotizzare di destinare queste risorse economiche alla completa detassazione dell’attività giovanile come già disposto da altre primarie F.S.N. ed E.P.S. al fine di incentivare le società alla partecipazione a più campionati giovanili possibili;

Pcr Under 16

Pcr Under 16

5- Proposta di pre-iscrizioni ai vari campionati giovanili e senior, e pubblicazione sul sito regionale delle iscrizioni con aggiornamenti ogni due tre giorni, in modo da potere avere una possibile visione d’insieme della suddivisione delle squadre nei gironi. Infatti, data l’estensione territoriale della regione Sicilia nel programmare una stagione, la voce “trasferte” incide considerevolmente nelle finanze societarie. Prevedere con largo anticipo possibili partecipanti, formule e gironi, sarebbe un grande aiuto per la programmazione dell’attività delle società;

6- Diminuzione del numero minimo di gare necessarie al raggiungimento dell’obbligo della formazione italiana per la stagione sportiva 2020/2021;
7- Incremento del numero di dirigenti inclusi nell’affiliazione (almeno 4), procedura già in uso in altre Federazioni Sportive Nazionali ed Enti di Promozione Sportiva;

Pcr e il Paladino

La Pcr con il “paladino”, la mascotte dell’Orlandina

8- Abolizione del numero massimo di gare giornaliero e settimanali che gli atleti di categoria giovanili possono disputare al fine di permettere una maggiore flessibilità nella gestione dei campionati giovanili soprattutto in ambito femminile.

9- Previsione di manifestazioni nazionali/regionali alternative che consentano ai giovani atleti/atlete di potere recuperare esperienze uniche dal punto di vista formativo quali raduni e monitoraggio del S.S.N, TDR e finali nazionali che causa l’emergenza Covid19 nella trascorsa stagione agonistica non hanno potuto maturare;

Nel ringraziarVi per l’attenzione l’occasione mi è gradita per augurare a quanti in indirizzo le migliori fortune nella speranza che l’operato e l’ingegno di Voi dirigenti, ognuno per le proprie competenze, possa arginare e contribuire a superare questa terribile emergenza”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva