Troppa Rainbow Catania per il Cus Unime. Universitarie sconfitte nel big match di Catania

Passaggio sotto canestro della Dominguez

Cuore, testa, gambe. Sono questi gli ingredienti del successo per la Rainbow. Ha soprattutto voglia di vincere. E si vede. Il Cus Unime arriva al PalaCatania determinato ma si trova dinanzi un avversario deciso e impeccabile che riesce a fare propria la partita. Finisce 79-64 il big match tra Rainbow Catania e Cus Unime, gara valida per la seconda giornata di ritorno del campionato di serie B/C femminile.
Una partita combattuta e vivace sin dalle prime battute di gioco. Nei primi minuti la Rainbow è in fase di assestamento e il Cus Unime ne approfitta. Spezza il tempo coach Di Piazza che sul vantaggio delle ospiti, 7-11, chiama il minuto di sospensione. L’interruzione scuote le ragazze che cominciano a prendere possesso del campo riducendo il distacco e posizionandosi sull’11-11 grazie ad un tiro di Gisel Villarruel, davvero impeccabile. Score di tutto rispetto, infatti, per la play argentina che mette a segno 29 punti (12/13 da due). Da questo momento in poi comincia l’allungo: la squadra è compatta e trova il ritmo. Il primo quarto si chiude 17-15.
Il secondo periodo si apre all’insegna della Rainbow e tocca a Marija Eric fare esplodere di gioia il PalaCatania con uno splendido tiro da tre, a questo punto il distacco è di +10. Le ospiti però non mollano e recuperano punti; altro tiro da tre per Eric. Il secondo quarto si chiude con un canestro di Francesca Chiarella. Si va negli spogliatoi per l’intervallo lungo con 14 punti di vantaggio per la Rainbow : 41-27.
Alle prodezza di Eric seguono quelle di Sofia Cocina. E’ lei ad inaugurare il terzo periodo con un tiro da tre; sono complessivamente tre le triple realizzate oggi dalla giovanissima ala. Cerca di spezzare il gioco coach Buzzanca sul + 18 delle avversarie, ma la Rainbow ormai domina e chiude il parziale 60-46.
Ultimo avvincente periodo. Il Cus Unime tenta il tutto per tutto, la gara si fa sempre più dura e combattuta. Le ospiti rosicchiano punti e riducono il gap ma Villarruel e compagne gestiscono alla grande il vantaggio, instancabili Marzia Ferlito e Giuliana La Manna che in difesa recuperano numerosi rimbalzi.
«Una bellissima partita, davvero intensa» afferma Marija Eric. «Ci siamo divertite e questa è la cosa più importante. Si vede il miglioramento e la crescita della mia squadra e di questo sono molto contenta, bisogna continuare così essere concentrate ed impegnarsi ogni partita sempre di più».
Partita perfetta, dunque, forse solo con qualche piccola sfumatura. «Qualche piccolo errore sicuramente all’inizio – sottolinea coach Di Piazza – forse scaturito dalla voglia di avere un impatto deciso e fare capire che eravamo pronte e volevamo vincere la partita. Ho chiamato subito il minuto di sospensione per tranquillizzare le ragazze, che sono state molto brave. Sono riuscite ad essere intense in tutti i momenti della partita».
Considerato il passo falso della Viola Reggio Calabria a Ragusa (le calabresi hanno perso 52-42), la Rainbow si gode adesso il primo posto in solitudine e si candida ad essere la squadra da battere del girone. Cus Unime s’ sconfitto ma voglioso di rialzarsi nel proseguo di torneo.

Davvero incisive le azioni d'attacco della Ingrassia

Davvero incisive le azioni d’attacco della Ingrassia (foto Nicita)

Rainbow-Cus Unime 79-64
Parziali: 17-15, 41-27 (24-12), 60-47 (18-20), 79-64 (19-17).
Rainbow Catania: Parrinello ne, Magrì ne, Ferlito © 4, Gandolfo, Capici 2, Parisi, Bruni 2, Chiarella 8, Villarruel 29, La Manna 8, Eric 17, Cocina 9. All.: Di Piazza. Vice: Greco.
Cus Unime: Melita, Kramer 17, Schipani ne, Scardino, Domínguez 11, Grillo © 12, Raffaele 17, Ingrassia 6, Cosenza ne, Cascio 1. All.: Buzzanca.
Arbitri: Fichera e Puglisi

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti