Trofeo delle Regioni 2014: il positivo bilancio della spedizione siciliana

Al Trofeo delle Regioni Kinder+Sport 2014 di Rimini arrivano ottimi risultati per la Sicilia del basket. Posizionamenti che evidenziano il netto miglioramento sia per la rappresentanza femminile, composta da atlete classe 1999-2000, che maschile, con giocatori classe 2000.
“C’è grande soddisfazione – ha sottolineato il presidente del Comitato Regionale FIP, Antonio Rescifinaper l’ulteriore segnale positivo lanciato dal movimento cestistico regionale. Non posso che fare i complimenti per l’ottimo lavoro svolto nel corso di quest’anno, a partire dai dirigenti, dai tecnici, dalle società dell’intero settore”.
La compagine femminile chiude al nono posto, risultato storico, mentre quella maschile ottiene un ottimo decimo posto. Entusiasmo anche da parte dei coach che hanno guidato le due squadre, entrambi di Ragusa, Gianni Recupido per la femminile e Massimo Di Gregorio per la maschile. “Un’esperienza dalle grandi emozioni – ha affermato Recupido – sia per noi che per i giovani atleti. La squadra femminile ha scalato i vertici della classifica, solamente lo scorso anno si era infatti piazzata ultima, al sedicesimo posto. Siamo molto fieri non solo per la qualità di gioco messa in campo dall’intero gruppo, ma anche per il riconoscimento verso una nostra giocatrice, Costanza Verona, segnalata dai vertici Fip per un camp estivo in Slovenia. Arrivano i risultati alla fine di un lavoro, svolto nel corso di questa stagione, veramente faticoso. Per quanto mi riguarda devo assolutamente ringraziare l’intero staff, a partire dal dirigente Antonio Aleo, dall’RTT Piero Musumeci, dal terapista Pierluigi Pastorelli e ovviamente il mio vice, Salvo Mazzara”.
Meriti che non manca di sottolineare anche Massimo Di Gregorio: “Il risultato è ovviamente il frutto del lavoro di tutti, a partire da dirigente Enzo Mollica che con grande passione segue il settore maschile. Purtroppo non ha potuto vivere in diretta con noi le emozioni l’RTT Gaetano Russo che nel corso dell’intero anno ha lavorato tantissimo per rendere possibile questi risultati. A chiudere lo staff della squadra maschile il mio vice, Dario Giambelluca, oltre che Massimo Sigillo, preparatore atletico per entrambe le squadre”.
Scendendo nel dettaglio dei risultati del roster maschile, coach Di Gregorio sottolinea di aver centrato l’obiettivo. “Abbiamo confermato l’appartenenza alla prima fascia di regioni – spiega – inoltre i ragazzi hanno disputato ottimi incontri, a partire dal match giocato contro la vincitrice del torneo, il Lazio, in sostanziale equilibrio fino all’ultimo quarto. Abbiamo dimostrato di avere le potenzialità per fare bene, anche se sappiamo che migliorare non è affatto facile”.

Logo Trofeo delle regioni 2014

Logo Trofeo delle Regioni 2014

Entrambi i coach sottolineano che il divario con le compagini del Nord è ancora evidente, anche se la Sicilia si è piazzata in entrambi i tornei la prima tra le regioni del Mezzogiorno. “Nel corso della stagione abbiamo toccato con mano – concordano – le difficoltà anche a livello logistico nell’organizzare i raduni. Dobbiamo infatti ringraziare le società che hanno preparato al meglio gli atleti. Ci sarà quindi tanto ancora da fare ma i risultati ottenuti qua a Rimini indicano che il percorso intrapreso va nella giusta direzione”. Premiato inoltre l’atleta della Sicilia Vincenzo Guaiana come il “giocatore migliorato di piú”.
In evidenza, infine, un importante risultato anche nel settore arbitrale: nella finale femminile Lombardia vs Veneto, uno degli arbitri è stato Emanuele Calandra, di Palermo, ed uno degli ufficiali di campo è stato Claudio Cosentino, di Catania.

Commenta su Facebook

commenti