Tripudio San Matteo, biancorosse al primo posto finale col vantaggio del fattore campo nei playoff (VIDEO)

La palla a due tra San Matteo e Rainbow
La pivot Kramer in lunetta

La pivot Kramer in lunetta

Il San Matteo Messina, dopo aver chiuso la prima fase del campionato di serie B Femminile al primo posto in classifica in solitario, si ripete al termine della fase ad orologio e si può preparare nel migliore dei modi all‘imminente inizio dei play off che scatteranno già nel prossimo fine settimana. La sfida, giocata sul parquet amico del PalaRussello, sulla carta non era delle più semplici, ma è bastato un quarto alle ragazze biancorosse di coach Musolino per mettere definitivamente in cantiere i due punti utili per assicurarsi il primato. Parte benissimo la squadra di casa, regolando le avversarie nei primi dieci minuti di gioco, concedendole in difesa soltanto quattro punti a fronte dei diciannove segnati. Gioco ben organizzato e veloce per la squadra peloritana, ma di fronte ha una Rainbow mai doma, che ha cercato di lottare palla su palla, provando a limitare le incursioni delle esperte avversarie e di Certomà, anche lei arrivata in doppia cifra. Nel secondo quarto la squadra del presidente Mollica subisce il tentativo di rimonta delle etnee, ma riesce a contenerle ed a gestire la partita senza affanni. Onore al merito alla giovanissima compagine catanese, trascinata dall’estro dell’argentina Villaruel (26 punti), che non si arrende mai, nemmeno nel terzo e quarto parziale.

La palla a due tra San Matteo e Rainbow

La palla a due tra San Matteo e Rainbow

Nelle file delle messinesi luci ed ombre a livello realizzativo, con il terzetto Kramer-Certomà –Onugha che mette a referto ben quarantacinque sui cinquantanove punti complessivi. Dopo la pausa lunga, le catanesi entrano in campo con maggiore determinazione e grinta, e giocano quasi alla pari con il San Matteo, fino ad arrivare vicine all’aggancio sul tabellone, alla metà del terzo quarto, quando il gap tra le due squadre era di sei punti a sfavore della Rainbow. Ma non è bastata un’emozionante e soddisfacente prova delle due giovanissime Gandolfo e Magrì, alle quali l’allenatrice etnea concede sempre più fiducia, partita dopo partita, anche negli scontri difficili ed importanti come quello di sabato, contribuendo alla loro crescita grazie proprio  ai minuti giocati, ricevendo in cambio solo prestazioni positive.
L’analisi del tecnico Musolino è già proiettata ai prossimi e decisivi impegni stagionali: “Abbiamo realizzato buone cose, intervallante da un po’ troppe pause oggi, che però hanno sancito il nostro primo posto finale. Godiamoci il primato e il fattore campo conquistato al termine di entrambi le fasi regolari, e prepariamoci al meglio a questi play off per la conquista del titolo. Per un curioso scherzo del destino in semifinale troveremo di fronte a noi nuovamente la Rainbow e, pur consapevoli che non sarà affatto facile, cercheremo di chiudere la pratica in due gare per poi affrontare serenamente la finale che quest’anno schiude l’accesso agli spareggi per la serie A3 contro altre due squadre del raggruppamento centro-nord”.

Il tecnico peloritano Antonio Musolino

Il tecnico peloritano Antonio Musolino

San Matteo-Rainbow 59-46
Parziali: 19-4; 32-21; 46-34 59-46
San Matteo: Dominguez 2, Retto, Certomà 13, Grillo 2, Kramer 21, Onugha 11, Cascio,
Raffaele 7, Ingrassia, Polizzi 3. All: Antonio Musolino
Rainbow: Capici 3, Di Stefano, Bellomia, Bruno 2, Parisi 6, Villaruel 26, Accolla 5, Cocaina 5, Magrì 5, Gandolfo, Quadarella, Crisafulli n. e. All: Di Piazza

Gli accoppiamenti playoff:
Semifinali
San Matteo-Rainbow Catania
Rescifina Messina-Nova Basket Castellammare

Questo il video con le migliori azioni della sfida tra San Matteo e Rainbow Catania:

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com