Tre giorni all’insegna del “Capo d’Orlando Blues Festival”

A Capo d’Orlando è in corso il “Capo d’Orlando Blues Festival” giunto alla sua XXII edizione. L’importante evento musicale, che sta trasformardo la cittadina paladina nella New Orleans siciliana, quest’anno presenta diverse novità fra le quali si sottolinea la collaborazione tra il Cross Road e l’associazione Motoclub Trinacria di Messina. Circa l’importanza di questa collaborazione l’assessore Rosario Milone ha voluto sottolineare: “Unire il longevo Festival Blues ad un motoraduno di harleysti può sembrare una scelta azzardata, ma credo che grazie alla passione e al grande impegno che entrambe le associazioni mettono nell’organizzazione dei singoli eventi, si possa riuscire a dar vita ad un unico e grande evento che potrà portare in alto il nome di Capo d’Orlando”. Il presidente del Cross Road Nino Letizia ha aggiunto: “Se vogliamo trovare dei legami tra il blues e le moto, potremmo affermare che il Festival Blues è come un motore a diesel, certo e affidabile. Magari non avrà la potenza dei grossi calibri, ma anno dopo anno, va avanti con tenacia e 22 anni sono un bel traguardo”. Come ogni anno durante il Festival ci sarà spazio a talenti emergenti come Gina Sicilia e Frankie Chavez e non mancheranno musicisti orlandini come Marco Corrao e Salvatore Messina. Infine ci saranno i “blueskers” che suoneranno nell’isola pedonale di Capo d’Orlando.

Commenta su Facebook

commenti