Trasferta napoletana per il lanciatissimo Cus Unime

Fase di gioco

Un’azione offensiva del Cus Unime

Prima trasferta in terra napoletana per il Cus Unime, che sabato alle ore 16.30, per la quarta giornata del campionato di serie B di pallanuoto maschile, farà visita alla Rari Nantes Napoli. Reduci dalla meritata vittoria casalinga contro il San Mauro Nuoto, i cussini proveranno a proseguire il filotto di vittorie che permetterebbe a La Tona e compagni di consolidarsi nelle zone altissime della classifica; di fronte ai peloritanti la Rari Nantes Napoli, squadra molto esperta ma ancora a secco di punti.

“Sarà un test molto impegnativo per noi – dichiara il tecnico del Cus Sergio Naccarisappiamo che giocare alla “Scandone” non è mai facile; la classifica attuale dei campani non dà il giusto merito al collettivo partenopeo, ma noi, tuttavia, affronteremo la trasferta con la serenità dei risultati ottenuti e con tanta grinta. Ci stiamo allenando con la solita determinazione; purtroppo abbiamo qualche atleta fuori forma per via dell’influenza di stagione, ma per sabato conto di avere tutti a disposizione”. Sulla stessa lunghezza d’onda è il difensore Gibo Lanfranchi: “Abbiamo fatto molto bene fino ad oggi, ma siamo consapevoli che il difficile deve ancora venire. Ci sono margini di miglioramento e dobbiamo guardare partita dopo partita, per lo meno fino al girone d’andata, poi potremmo fare un primo bilancio”.

È tanta la soddisfazione della compagine universitaria per come sta proseguendo la stagione fino a questo momento; oltre ai risultati positivi, infatti, un buon numero di sostenitori si stanno avvicinando al team cussino, come dimostrato anche sabato scorso quando, alla piscina della Cittadella Sportiva Universitaria, nonostante le condizioni meterologiche avverse, è stato costante l’incitamento dei supporters.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti