Due Torri, Puntoriere: “Il gol lo aspettavo da un pò. Voglio arrivare in doppia cifra”

Un tentativo di Puntoriere

Ha messo il suo marchio sulla vittoria esterna ottenuta dal Due Torri contro il Roccella. L’attaccante classe ’91, Marco Puntoriere, ha parlato al sito ufficiale del club biancorosso, soffermandosi sull’ultimo fondamentale successo centrato in terra calabrese. “É stata una bella vittoria su un campo difficile, perché il Roccella, così come noi, punta a salvarsi. La rete è stata una soddisfazione, anche perché la aspettavo da un po’, soprattutto dopo le sconfitte immeritate con la Battipagliese e il Torrecuso. Sia il mio che quello di Scaffidi sono stati due bei gran gol”.

Lo scatto di Puntoriere

Lo scatto di Puntoriere

Alla sua prima stagione con il Due Torri il contributo di Puntoriere è stato subito determinate per le fortune della compagine allenata da Venuto. Quattro i gol messi a segno dall’ex punta dell’Hinterreggio:Per me è il primo anno qua a Gliaca e devo dire che mi sono trovato benissimo sin dal primo giorno. Si è subito instaurato un rapporto positivo, che sta continuando tutt’ora, sia con la società che con i compagni e il mister. L’obiettivo comune è quello di conquistare la salvezza, mentre a livello personale mi auguro di arrivare in doppia cifra a fine campionato. La prossima gara con l’Orlandina ? L’intento è quello di sfruttare al meglio la partita, vista anche la situazione complicata in cui si trova la squadra paladina. Spero di giocare e di riuscire, insieme ai miei compagni, ad ottenere un’altra vittoria casalinga”.

Un'acrobazia di Puntoriere

Un’acrobazia di Puntoriere

Puntoriere ha quindi raccontato i tracorsi della sua carriera, contraddistinta anche dalla maglia azzurra: “Ho girato molte società, ma il ricordo al quale sono più legato, oltre a quello nel settore giovanile dell’Inter, è quando mi hanno ceduto al Mantova in serie B. É stata un’emozione immensa esordire con la squadra a Cesena. Un altro periodo che porto nel mio cuore è stata la convocazione con la Nazionale Italiana Under 21 della Lega Pro, con la quale ho giocato tre partite, siglando tre gol. A Mantova, però, la società è fallita e mi sono ritrovato a dover cominciare da zero. Non ho mollato e rimboccandomi le maniche sono ripartito dal Catanzaro in C2”.

 

Commenta su Facebook

commenti