Il Torrecuso passa anche a Gliaca: un generoso Due Torri contesta l’arbitraggio

Occasione per il Due Torri
L'undici titolare del Due Torri

L’undici titolare del Due Torri

I campani mostrano il piglio ed il cinismo delle grandi e possono godersi l’annata da record di Galizia, al decimo gol in undici partite. Puntoriere e Pitarresi mancano il possibile pari. Vibranti proteste per un rigore apparso netto non concesso dal direttore di gara, che nell’occasione ha anche allontanato Venuto.

Il pre-partita. Al “Vasi” si trovano di fronte il Due Torri, alla ricerca di punti utili per allontanarsi dalla zona play-out, e la capolista Torrecuso, capace fin qui di conquistare ben otto vittorie ed un pareggio (a Capo d’Orlando) in dieci giornate di campionato. La truppa di Venuto, protagonista anche di una bella cavalcata in Coppa Italia, è in linea con gli obiettivi di inizio stagione, gli uomini di Dellisanti, indicati in estate tra le big del torneo, stanno andando al di là dei pronostici più ottimistici. Le due squadre si trovarono di fronte anche due anni addietro nella finale play-off per la promozione in D, quando riuscirono ad avere la meglio proprio i campani, poi subito quinta forza nell’anno da matricola nel massimo campionato dilettantistico.

L'ingresso in campo delle due formazioni

L’ingresso in campo delle due formazioni

La cronaca. Subito deciso l’approccio degli ospiti, in campo con maglia rossa, calzoncini e calzettoni rossi, ma i pirainesi, che sfoggiano invece la divisa celeste con pantaloncini e calzettoni bianchi, rispondono con grande agonismo. Venuto d’altronde ha catechizzato i suoi, chiamati a limitare il temibile trio composto da Zerillo, Perna e Galizia, capocannoniere del torneo. La prima emozione al 10’ quando Minichiello per poco combina la frittata sulla debole conclusione dal limite di Puntoriere: il portiere ospite riesce comunque in due tempi a bloccare la sfera. Subito dopo arriva anche il primo giallo per Furno, reo di avere toccato la sfera con un braccio. Al 18’ la prima palla gol con Scaffidi bravissimo a servire in profondità Puntoriere che riesce a convergere in area e poi a concludere di un soffio a lato. Da applausi la ripartenza dei locali. Al 23’ grande spunto sulla destra di Zerillo, chiuso in corner da Tricamo; poi è Paterniti in uscita a liberare l’area. Al 28’ un calcio piazzato è fatale però per il Due Torri: la prima conclusione di Perna viene infatti ribattuta ma è implacabile Galizia, al decimo centro in undici giornate. Il suo piatto da pochi metri vale il vantaggio ospite. Al 35’ il Due Torri va a pochi centimetri dal possibile pari sul traversone su punizione di Provenzano: Tricamo manca di un soffio l’impatto con il pallone. Due minuti dopo è invece provvidenziale Cassese su una ripartenza che Galizia avrebbe potuto sfruttare meglio, ma l’assist per Perna era impreciso. Al 38’ infine ennesima pregevole combinazione tra Scaffidi e Puntoriere, la cui girata è però debole preda di Minichiello. Tra i campani in mezzo al campo spiccano anche il sontuoso senegalese Wade ed Aracri, ’94 ex Benevento e Valle d’Aosta che ha già siglato 9 reti in D nell’ultimo anno e mezzo. Non accade più nulla, si va al riposo sullo 0-1.

La panchina del Due Torri

La panchina del Due Torri

Nell’intervallo Venuto cambia schieramento: i suoi passano al 4-4-2 dopo avere agito nella prima frazione con una difesa a cinque ed il solo Puntoriere avanzato con Scaffidi a supporto. Al 4’ Perna sfrutta uno svarione di Provenzano e conclude di un soffio a lato: implacabile la capolista, abile nello sfruttare ogni pallone recuperato. Al 6’ il primo avvicendamento, con Cicirello che rileva Calafiore, volenteroso ma un po’ impreciso in fase propositiva nei primi 45’. Al 9’ Pitarresi chiede invano il rigore per un presunto tocco di mano della barriera in area. Tre minuti dopo giallo per proteste a Paterniti dopo un fallo non sanzionato su Provenzano: nell’occasione rumoreggia anche il pubblico, che poi al 13’ applaude a scena aperta la sortita di Puntoriere sulla sinistra: di poco alto il destro al volo di Pitarresi, Due Torri ad un passo dall’1-1. Il centrocampista biancoceleste ci riprova al 17’ ma il suo sinistro si spegne ancora a lato. Al 21’ è provvidenziale Furno, che si rifugia in corner; sulla battuta impreciso lo stacco di Cicirello. In questa fase si fanno preferire i locali. Mossa coraggiosa di Venuto, che lancia Dalì – non al meglio – al posto di Cassese: Due Torri ancora più propositivo alla ricerca dell’impresa. Al 26’ il pari non matura per questione di millimetri: Pagano anticipa Puntoriere, la sfera fa la barba al palo ma la terna non concede un calcio d’angolo apparso netto; le proteste costano anche l’allontanamento dalla panchina di Venuto. Il “Vasi” si infiamma poi un minuto dopo, quando non viene concesso un rigore per l’atterramento in area di Puntoriere: veementi ma vane le rimostranze dei locali, Cenami fa proseguire senza tentennamenti. Al 32’ Minichiello si rifugia in corner sull’insidioso cross su calcio piazzato di Provenzano. Al 37’ Cicirello firma il pari ma la gioia dura pochi secondi: pallone colpito con una mano, inevitabile giallo incassato senza proteste. Al 41’ si accende una mischia di fronte alla panchina del Torrecuso: il finale è davvero concitato. Al 46’ clamoroso palo centrato da Galizia sul traversone di Ricci, poi Paterniti è decisivo sul tentativo di tap-in di Colarusso. Sul fronte opposto Minichiello si salva in tuffo sulla botta in area di Dalì. È l’ultima emozione di un match che il Due Torri avrebbe probabilmente meritato di pareggiare ma il Torrecuso ha comunque mostrato il piglio ed il cinismo delle grandi e può consolidare il suo primato, sognando la Lega Pro. La gara si chiude con la rumorosa contestazione del pubblico all’arbitraggio, che oggettivamente ha tutelato un po’ i locali nell’ultimo terzo di gara. Da rivedere l’episodio chiave del possibile rigore.

Una fase del match disputato di fronte agli oltre 300 spettatori del "Vasi" (220 i paganti)

Il match è stato disputato di fronte agli oltre 300 spettatori del “Vasi” (220 i paganti)

Due Torri – Torrecuso 0-1
Marcatore: al 28’ pt Galizia (T).
Due Torri: Paterniti (K), Galati (’95), Gaglio (VK), Pitarresi, Tricamo, Cassese (22’ st Dalì), Calafiore (’95; 6’ st Cicirello – ‘95), Provenzano, Puntoriere, Scaffidi (’96), Scolaro (’94; 37’ st Ciccone – ‘94). In panchina: Ingrassia, Saggio, Duro (’96), Cardaci (’97), Akrapovic (’94), Traviglia (’94). Allenatore: Antonio Venuto.
Torrecuso: Minichiello (’95), Furno, Fabozzi (’96), Wade, Monti (VK), Pagano, Dascia (’95), Aracri (’94), Zerillo D. (35’ st Colarusso), Galizia (K), Perna (40’ st Ricci). In panchina: Errico (’96), Conti, Ferrara (’96), Varriale, Zerillo M. (’95), Petrone (’96), Isla (’95). Allenatore: Francesco Dellisanti.
Arbitro: Francesco Cenami di Rieti.
Assistenti: Moreno Francesco Longo e Francesco Nocella di Paola.
Note – allontanato al 26’ st il tecnico Venuto (D). Ammoniti: all’11’ pt Furno (T), al 32’ pt Puntoriere (D), al 37’ pt Dascia (T), al 9’ st Wade (T), al 12’ st Paterniti (D), al 37’ st Cicirello (D). Corner: 7-4. Recupero: 1’ pt e 4’ st.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti