Top Spin, Rech: “In finale daremo il massimo”. Landrieu: “Stagione bellissima”

Top Spin MessinaAndrea Landrieu celebra un punto (foto Vincenzo Nicita Mauro)

La Top Spin Messina Fontalba prepara la finale scudetto di tennistavolo. Mercoledì 2 giugno, in trasferta contro l’Apuania Carrara, la squadra allenata da Wang Hong Liang andrà a caccia del bis dopo lo storico trionfo di due anni fa. Per riuscirci i peloritani del presidente Giuseppe Quartuccio dovranno ribaltare i pronostici, perché in virtù del miglior piazzamento nella regular season (+15 nella differenza punti totale, con lo scontro diretto terminato in parità) la formazione toscana, oltre al fattore campo, potrà disporre anche del pari per conquistare il titolo. Alla Top Spin, dunque, servirà a tutti i costi un successo nella gara secca di Carrara per riportare a Messina il tricolore.

Top Spin Messina

Marco Rech Daldosso in azione (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Così Marco Rech Daldosso al termine della semifinale vinta per 4-0 a Villa Dante contro Il Circolo Prato 2010: “A dispetto del risultato abbastanza netto sono state tutte combattute e siamo contenti di aver giocato delle partite difficili per arrivare pronti alla finale. Le sensazioni sono un po’ diverse rispetto a due anni fa quando arrivammo non da favoriti e con quella vittoria in semifinale (contro Carrara, ndr), giocando un buon tennistavolo, eravamo molto gasati. Questa volta saremo in una situazione più difficile, perché Carrara avrà a disposizione due risultati su tre. Dovremo fare una grandissima prestazione, ma siamo fiduciosi di poter dare il massimo e ci proveremo con tutte le nostre forze. Contro Prato non abbiamo lasciato nulla, è un segnale positivo”.

Il bresciano, ormai un veterano della squadra, si è imposto con un secco 3-0 nei confronti dello spagnolo Caballero. Agevole il cammino nel primo set, molto tirati gli altri due. “Con lui avevo vinto 3-2 durante la regular season, questa volta avevo le idee chiare su come impostare la tattica. Il primo set l’ho vinto in modo abbastanza semplice, nel secondo perdevo 10-7 e per fortuna sono riuscito a rimontare. Sono contento di aver chiuso 3-0, penso di aver espresso un buon tennistavolo e spero che continui questo periodo di forma. Ora l’attenzione andrà tutta sulla finale. Dai Campionati Italiani ho giocato sempre meglio e adesso mi sento bene, con tanti risultati positivi alle spalle, questo mi permette di avere quella tranquillità in più”.

Top Spin Messina

Per Marco Rech Daldosso è la terza stagione con la Top Spin (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Tutta l’emozione di Andrea Landrieu: “Raggiungere la finale è bello, era il nostro obiettivo e ora dobbiamo finire nella maniera migliore, speriamo di vincere. Sapevo che Prato sarebbe stata un’avversaria difficile, durante la stagione avevamo vinto 4-0 ma erano stati incontri tiratissimi. Monteiro ha iniziato bene, Marco pure e io sono felice di avere portato il punto della qualificazione. Contro Oyebode dopo il primo set ho giocato meglio,  essendo più preciso e ho vinto 3-1. Sono contento, dato che era l’ultima partita a Messina”.

Una prima volta in Italia da ricordare per il francese: “Per me – commenta Landrieu in sede di bilancio personale – è stata una stagione diversa. Quando giocavo in Francia ero sempre il numero 3 o 4 e non giocavo tutte le partite, qui ho ricoperto invece un ruolo da numero 2 o anche 1 senza Monteiro, dunque ho avuto maggiori responsabilità e questo mi ha dato fiducia. E’ stata una bellissima stagione e speriamo di concluderla in una bellissima maniera”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva