Tiger Brolo, multa e diffida. Due turni a Di Senso e Librizzi

Gli undici tigrotti scesi in campo

Dopo i fatti relativi alla gara casalinga persa per 0-3 con la Leonfortese sono arrivati per la Tiger Brolo i temuti provvedimenti del Giudice Sportivo di Serie D. Al club giallonero è stata inflitta una multa di 1.800 euro con diffida “Per avere propri sostenitori, al termine della gara, durante l’uscita dal terreno di gioco, rivolto espressioni gravemente offensive e lanciato all’indirizzo del Direttore di gara numerosi sputi che lo attingevano al viso ed alla divisa”. Il dirigente Giuseppe Buonocore inibito fino al 24 dicembre “per avere rivolto espressione irriguardosa all’indirizzo del Direttore di gara, allontanato”, mentre il ds Antonio Magistro fino al 17 dicembre “per condotta non regolamentare, allontanato“.  Tra i calciatori due giornate a Di Senso “per intervento falloso nei confronti di un calciatore avversario in reazione” e due a Librizzi “per avere, in azione di gioco, colpito con una manata al volto un calciatore della squadra avversaria”. Un turno, invece, a Zingales, l’altro espulso del match di domenica che la Tiger Brolo ha chiuso in otto uomini.

Di Senso, espulso domenica

Di Senso, espulso domenica

Queste le altre decisioni. Tre gare a Tricamo (Due Torri) e Mora (Frattese). Una giornata a Takyi Kofi (Orlandina), Napoli (Agropoli), Coluccio (Roccella), Ricci (Torrecuso), Odierna (Battipagliese), Gagliardi e Maglione (Montalto), Corso (Hinterreggio), Gona (Noto), Crucitti (Gioiese), Piromallo (Rende), Giordani (Progreditur Marcianise). Ammende: 500 euro al Rende e 200 all’Agropoli.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti