Tiger Brolo “forza nove” in amichevole: in attacco arriva Sparacello

La formazione della Tiger Brolo

Cresce l’attesa a Brolo per la “prima” stagionale davanti al proprio pubblico della Tiger che nel pomeriggio di mercoledì 13 agosto ospiterà nel proprio impianto di gioco l’A.C.R. Messina di mister Gianluca Grassadonia e del patron Pietro Lo Monaco.

Mister Santino Bellinvia (ACIFOTOPRESS)

Mister Santino Bellinvia (ACIFOTOPRESS)

Non sarà questo il primo test precampionato per i “tigrotti” del presidente Nino Tripi, neopromossi in Serie D, che in precedenza hanno svolto quattro partite a Fondachelli, sede del ritiro per il secondo anno consecutivo. L’ultimo dei quali domenica contro i “cugini” della Santangiolese (Promozione) piegati per 9-1.

In precedenza la squadra del riconfermato mister Santino Bellinvia si era imposta anche su una selezione locale (12-0 )e sui palermitani dell’allievi del Calcio Sicilia (7-0),  e poi impattato – a reti inviolate – con la “Primavera” del Palermo.

Marcature aperte da Isgrò, bis di Frittitta con una spettacolare rovesciata, poi Tranchita accorcia le marcature per i bianco-azzurri di mister Palmeri, e prima dell’intervallo tris a firma ancora di Frittitta. Girandola di cambi, e prodezze per Di Senso, doppietta per l’ultimo arrivato Sparacello e per il giovanissimo Schirò.

Claudio Sparracello

Claudio Sparracello

Il nono e ultimo “squillo” della Tiger porta la firma ancora di Claudio Sparacello: centravanti palermitano, classe 1995, è l’ultimo innesto in ordine temporale operato dal direttore sportivo Antonio Magistro su segnalazione dell’ex centravanti giallonero Pietro Dell’Orzo.

Cresciuto nelle giovanili del Palermo, approda all’Ancona in Serie D, dove è notato dal Torino che per due stagioni lo arruola nella compagine “primavera” granata, prima dell’esperienza alla Maceratese, sempre nel massimo torneo dilettantistico nazionale, dello scorso anno.

«Sono felice di vivere questa nuova esperienza  – confida Sparacello, nelle sue prime parole da “tigrotto” –a Brolo. Dopo tanti anni lontano da casa torno finalmente a giocare in Sicilia e questo mi dà ulteriori motivazioni per fare bene. Questa per me sarà una stagione importante, magari un trampolino di lancio verso il professionismo, ho voglia di dimostrare tutto il mio valore con questa maglia. Grazie alla Società e grazie a Pietro Dell’Orzo, colui che ha reso possibile il mio approdo in un ambiente stimolante che credo mi aiuterà a crescere ulteriormente sotto il profilo umano e professionale».

Ora l’attenzione del club sembra doversi indirizzare verso la scelta del secondo portiere che affiancherà Riccardo D’Alessandro, dopo averne osservato diversi in queste settimane di lavoro: l’ultimo l’ex Riviera Marmi Lo Verde.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti