Terza Categoria – la SIAC espugna con un secco poker il campo del Naxos

L'undici iniziale della SIAC a Giardini Naxos.
L'attaccante della SIAC Ciccio Piccolo

L’attaccante della SIAC Ciccio Piccolo

Non si ferma la corsa della capolista SIAC che, dopo la cinquina rifilata alla Fortitudo Camaro, si è imposta anche in casa dell’Asd Naxos con un secco 4-0.Non conosce davvero ostacoli la squadra allenata da D’Alessandro: quarta vittoria consecutiva, in altrettante gare, e primo posto solitario con 12 punti così come le  reti realizzate, solo 1 gol al passivo.

Rispetto alla precedente gara il tecnico della SIAC attua un ampio turnover: maglia da titolare per il capitano Romano, recuperato dall’infortunio Micalizzi, Piccolo e Orecchio, mentre Fabrizio Lipari e Giacobbe  si accomodano in panchina.

Sin dalle prime battute sono gli ospiti a rendersi pericolosi, prima ci prova Quartarone dalla distanza con un tiro alto sopra la traversa, poi è Vasta a provare la conclusione dopo aver rubato la palla all’avversario, il suo destro viene respinto da Masarella. Al 8′ arriva la prima tegola per l’Asd Naxos: Lo Turco è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio, al suo posto entra Vecchio. Al 14′ la gara si mette subito in discesa per la SIAC: assist perfetto dalla destra di Mazzeo per Orecchio, il suo colpo di testa finisce infondo al sacco per il gol che vale il vantaggio. Al 20′ Quartarone cerca il raddoppio tirando direttamente in porta su calcio di punizione, Masarella si rifugia in angolo. L’occasione più ghiotta capita sui piedi di Vasta: solo davanti al portiere si fa respingere la conclusione calciando addosso all’estremo difensore. Il raddoppio è solo rimandato di qualche minuto. Al 21’ l’arbitro Pettinato, tra le proteste dei padroni di casa, accorda un calcio di punizione per la squadra di D’Alessandro, Quartarone è furbo nel battere a sorpresa il calcio piazzato, la sfera raggiunge Piccolo che con un perfetto rasoterra infila Masella. Subìto il gol le proteste dell’Asd Naxos diventano sempre più vibranti, a farne le spese è Cavolina che si vede sventolare il cartellino rosso. Con un uomo in più, la SIAC potrebbe portare a tre le marcature grazie alla concessione di un calcio di rigore per atterramento in area di Vasta. Rigore non gradito dalla squadra di Cacciatore che rimane in nove: a lasciare anzitempo il rettangolo di gioco è Daidone. Per il tiro dagli undici metri si presenta sul dischetto Quartarone che calcia sul palo. Degli avversari non c’è nessuna traccia e la squadra di D’Alessandro chiude il match quasi allo scadere della prima frazione di gioco con Piccolo, abile a insaccare in rete, da posizione defilata, l’assist di Quartarone. Primo tempo inoperoso per il portiere Costantino, spettatore non pagante, si va al riposo sul 3-0.

Nel secondo tempo l’Asd Naxos tenta subito di accorciare le distanze: prima Chillemi chiama alla respinta Costantino direttamente su calcio di punizione, dopo Brunetto dalla distanza colpisce la traversa a portiere battuto. Al 9’ la SIAC ricomincia a giocare e si rende pericolosa con  Quartarone, ma non trova lo specchio della porta su assist di Lipari Daniele. Un minuto dopo sale in cattedra Turchet: il numero quindici ruba la palla all’avversario, avanza per alcuni metri e tenta la conclusione da posizione defilata, ne viene fuori un tiro-cross, la difesa si salva respingendo quasi sulla linea di porta, in agguato Aliquò era pronto a ribadire la sfera in rete.  Al 14’ altra occasione per gli ospiti con Idotta che perde l’attimo giusto per calciare, costretto a decentrarsi prova il tiro a giro che si spegne di poco a lato dalla porta difesa da Masarella. Occasione anche per Aliquò: Quartarone sforna un altro assist perfetto per il numero ventuno, ma la conclusione esce di poco. E’ un vero e proprio assalto alla porta di Masarella. Al 18’ Idotta chiede e ottiene la triangolazione con Aliquò, il suo tiro chiama alla respinta in tuffo il numero uno di casa. A 20’ ancora Idotta prova a portare a quattro le marcature ingaggiando un duello personale con Masarella: prima si fa respingere la sfera da posizione centrale, dopo costringe l’estremo difensore a rifugiarsi in angolo.  L’Asd Naxos si fa vedere dalle parti di Costantino al 32’, Catalfamo prova a segnare il gol della bandiera direttamente su calcio di punizione, il numero uno bianco-azzurro para in due tempi. Al 35’ il duello Masarella-Idotta viene vinto da quest’ultimo che mette in rete l’assist di Aliquò.  L’ultima azione è ancora della SIAC con l’incursione di Turchet, tiro a lato. Dopo quattro muniti di recupero l’arbitro pone fine alle ostilità: la SIAC batte l’Asd Naxos  per 4-0.

 

Il prossimo turno, prevede l’incontro Asd SIAC-Triskell Taormina. La gara, valevole per la quinta giornata del campionato, girone B, di Terza Categoria Ca11 si disputerà presso il sintetico  “Garden Sport” di Mili Marina, sabato 23 novembre (ore 14.30) . 

Il tabellino:

Asd Naxos Calcio-Asd SIAC Messina: 0-4

Marcatori: 14’pt Orecchio, 21’ e 42’ pt Piccolo, 35’ st Idotta.

Asd Naxos Calcio: Masarella, Lo Turco (K) (9’pt Vecchio (8’st Salanitri)), Miceli (1’st Chillemi), Marino (VK), Granata, Cavolina, Catalfamo, Sinabaldi, Rigano, Daidone,Brunetto. All. Cacciatore.

Asd SIAC Messina: Costantino, Bertano (1’st Crastì), Smedile (5’st Turchet), Tavilla (VK), Micalizzi, Romano (K), Mazzeo (1’ st Lipari D.), Piccolo (1’st Aliquò), Vasta (1’st Idotta), Quartarone, Orecchio. All. D’Alessandro.

Arbitro: Giovanni Pettinato di Messina.

Ammoniti: Granata (N), Sinabaldi (N).

Espulsi: 21’pt Cavolina (N), 27’pt Daidone (N).

RISULTATI 4^  GIORNATA TERZA CATEGORIA GIRONE B

Agostiniana Calcio-Graniti 1-1; Gioventù Furcese-Limina 0-0; Stella S. Leone-Sporting Club Messina 3-1; Francavilla-Fiumedenisi 0-0; Naxos Calcio-SIAC 0-4; Trikell Taormina-Akron Savoca 1-3; Fortitudo Camaro-Itala 1-2.

CLASSIFICA

SIAC 12; Akron Savoca 10; Stella S. Leone 9; Fiumedinisi 8; Gioventù Furcese 7; Francavilla 6; Agostiniana Calcio, Limina 5;  Sporting Club Messina, Itala 4;  Triskell Taormina 3;, Fortitudo Camaro; Graniti; Naxos Calcio 1.

 

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti