Taormina e Igea di fronte per la terza volta. Lu Vito: “Serve gara perfetta”

Città di TaorminaL'abbraccio dei giocatori del Città di Taormina

Terza sfida in poco più di tre settimane tra Città di Taormina e Igea 1946 che, dopo essersi affrontate nel secondo turno di Coppa Italia, si trovano nuovamente di fronte nella gara valida per la settima giornata di campionato. Negli ottavi di finale in entrambe le occasioni la sfida è finita in parità (1-1 nella cittadina ionica e 3-3 al “D’Alcontres”), con i biancazzurri premiati dalla differenza reti. I giallorossi arrivano al “Bacigalupo” da primi in classifica, in coabitazione con il Ragusa, e con un punto di vantaggio proprio sui biancazzurri di Lu Vito.

Città di Taormina

Un momento della gara di Coppa tra Igea e Città di Taormina

Uno scontro diretto in piena regola e una partita che, visti i due precedenti di Coppa, si preannuncia spettacolare sul piano del gioco: “Nessuno si risparmierà, a entrambe le squadre piace attaccare e comandare il gioco – dice l’allenatore del Città di Taormina –. Sono certo che sarà una bella partita da giocare, ma anche da allenare. L’Igea è una grande squadra, ricca di giocatori importanti e noi, per portare a casa il risultato, dovremo fare la partita perfetta, scendendo in campo con mentalità e fame. Loro vorranno vendicare l’eliminazione dalla Coppa, mentre noi vogliamo far valere il fattore campo, pensando anche che vincendo potremmo superarli in classifica”.

Si va svuotando l’infermeria del Città di Taormina, con il solo Biondo assente di lungo corso e Amante che torna ufficialmente nell’elenco dei convocati: “Arriviamo a questa partita consapevoli della nostra forza – conclude Lu Vito – sarà uno scontro diretto importante, ma i ragazzi devono restare tranquilli, perché è troppo presto per guardare la classifica. Non abbiamo fatto ancora niente, solo un buon inizio di campionato e poi le classifiche si guardano alla fine del girone d’andata, quando tutti avranno affrontato tutti. A quel punto tireremo le somme”.

Eugenio Lu Vito

Il tecnico del Città di Taormina Eugenio Lu Vito (foto Ciavorella)

Al “Bacigalupo” gara a porte chiuse e calcio d’inizio alle 15,30. Arbitra Alberto Quarà di Nichelino, coadiuvato dagli assistenti Nicola Conticello di Catania e Marco Riccobene di Enna. I convocati del Città di Taormina – Portieri: Cirnigliaro, Giuffrida (2004), Sanneh. Difensori: Amante (2002), Lo Re (2004), Nicolosi (2001), Patanè, Pantano, Sardo, Trovato, Urso. Centrocampisti: Ancione, Emanuele, Mannino, Petrullo (2001), Quintoni, A. Strano, S. Strano (2002). Attaccanti: D. Castorina (2003), Famà, Saccullo. I convocati dell’Igea – Assenzio, Bucolo, Carrello, Cassaro, Dall’Oglio, De Marco Gio., De Marco Giu., De Zan, Di Fina (P), Doda, Franchina, Giunta, Incatasciato, Isgrò, La Spada, Longo, Lucarelli, Paterniti (P), Pavisich, Presti, Trimboli, Scardino.

The following two tabs change content below.