Taormina, Cardullo: “Speriamo di tornare presto. Sogno il Bacigalupo pieno”

Mario CastorinaIl Taormina celebra un successo

Con tredici punti in cinque partite il Taormina aveva iniziato nel migliore dei modi il cammino in Promozione, dove condivide la vetta della classifica del girone C a pari merito con l’Atletico 1994. Tanto rammarico per la formazione guidata da Eugenio Lu Vito, che si sta comunque preparando nel migliore dei modi nell’ottica di un’eventuale ripresa.

Giovanni Cardullo

Il direttore generale del Taormina Giovanni Cardullo

A confermarlo è il direttore Giovanni Cardullo: “Credo che una società come la nostra sia stata fortemente penalizzata dal nuovo stop, considerato che ci trovavamo in un’ottima posizione di classifica e in una condizione fisica quasi perfetta. In queste settimane non ci siamo mai fermati e i ragazzi stanno continuando costantemente con gli allenamenti. Alla luce del nuovo Dpcm però sono sorte nuove problematiche e pertanto abbiamo deciso di diversificare le varie sedute di allenamento, suddividendo la rosa in due gruppi, che continuano le attività a Messina e Taormina, in base alle varie esigenze”.

Cardullo è soddisfatto per l’ottenimento dell’agibilità del “Valerio Bacigalupo” da parte della società jonica: “Non è facile organizzare tutto a distanza, ma tramite le riunioni in via telematica riusciamo a fare un punto della situazione di settimana in settimana, portandoci avanti con la programmazione che è fondamentale. In ogni caso durante questo periodo di difficoltà ci siamo tolti una grande soddisfazione, ossia quella di ottenere l’agibilità dello stadio. Si tratta di un passo in avanti per questo gruppo ed è dunque motivo di orgoglio aver sistemato l’impianto, adeguandolo a tutte le normative di sicurezza. Il “Bacigalupo” è un valore aggiunto della nostra società, dunque speriamo di vederlo presto pien0. Sono un po’ scettico su un’imminente ripresa, considerato l’andamento del virus e so che non sarà semplice tornare a giocare con i ritmi di prima. Pertanto mi auguro che la Federazione possa concedere del tempo utile alle squadre, per riorganizzarsi in vista della ripresa delle varie competizioni”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva