Svolta in B: ipotesi nuovo format con otto gironi da otto squadre. Start il 28

Pietro BascianoIl presidente di Lnp Pietro Basciano (foto Castoria)

A meno di clamorosi dietrofront arriva una novità significativa per la terza serie nazionale. Come conferma Superbasket, infatti, il direttivo Lnp ha accolto in linea di massima la proposta avanzata dalla maggioranza dei club di serie B. La linea che i vertici della Lega Nazionale Pallacanestro porteranno alla Fip sarà quella di cambiare in corsa il format del campionato 2020/21: l’idea sarebbe quella di passare da quattro gironi da sedici squadre a otto gironi da otto squadre, “spacchettando” a metà gli attuali raggruppamenti ratificati dal Consiglio Federale del 6 agosto, sotto formato di sub-conferences, senza modifiche sostanziali alla suddivisione geografica decisa in estate.

Torrenova

La panchina di Torrenova

Il format ipotizzato prevederebbe il passaggio da 30 a 22 giornate, eliminando in blocco i turni infrasettimanali, per garantire maggior margine di manovra in caso di rinvii legati a casi multipli di positività al Covid-19. Si giocherebbe una prima fase da 14 partite di andata e ritorno all’interno dello stesso girone, poi altre 8 partite di sola andata con le squadre che dovevano far parte del “vecchio” girone da 16.

La classifica per assegnare i piazzamenti playoff e playout sarà in ogni caso calcolata sul totale delle 16 squadre del girone attuale. Se la proposta, come pare assai probabile, dovesse essere accettata, la partenza del campionato di serie B 2020/21 slitterà dal weekend del 21 e 22 novembre a quello del 28 e 29 novembre, garantendo i tempi tecnici per la modifica dei gironi e dei calendari.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva