Successo contro Acireale e piena fiducia in vista dei playout per l’Amatori Messina

AmatoriDi Dio (Amatori-Acireale)

Vittoria fondamentale in chiave playout per l’Amatori Messina che supera 78-76 Acireale in un match combattutissimo. Con i due punti i neroarancio superano i diretti avversari in classifica portandosi a 12 punti contro i 10 degli ospiti. Contro un avversario rinforzatosi con il lungo Roso, che assieme a Berzins ha creato molti grattacapi alla difesa dei nero-arancio, l’Amatori mette a segno 13 triple (5 Di Dio, 4 Mondello, 1 Unechensky, 1 Cordaro e Maggio) e dopo essere andata anche a +12 tiene a bada i tentativi di rimonta ospite come già nei match tirati fino alla fine contro Giarre e San Filippo del Mela. Il terzo successo consecutivo al PalaTracuzzi rappresenta così un importante passo verso una posizione migliore nella griglia playout, da difendere a partire dalla trasferta di Milazzo di mercoledì 20.

Amatori

Unechensky ai liberi (foto Garreffa)

Parte meglio Acireale che va avanti 5-10 con due triple di Persano di cui una da otto metri, Messina risponde con le bombe di Maggio e Mondello per l’11-10. Messina ancora avanti 17-13 con la conclusione dall’arco di Di Dio che costringe al timeout Acireale dopo 6’20”, secondo fallo di Cordaro sul neoacquisto Roso entra Pace, il neoacquisto Roso sorpassa con due canestri consecutivi (17-19); timeout Amatori a 1’56”. Ancora Di Dio da fuori per il 20-19, poi Unechensky sfrutta la sua agilità per andare in lunetta col primo quarto che si chiude 24-20. Tripla di Mondello per il 27-22, contributo anche dalla panchina con Casablanca che mette la tripla del 30-23 mentre Roso commette il terzo fallo con uno sfondamento su Maggio dopo 13′, bel canestro del 58 che sfugge alla marcatura asfissiante di Gulisano segnando in sottomano nel traffico il 32-25. Messina allunga a +10 (36-26) con due liberi di Unechensky, dentro anche Romano a 3’40”, massimo vantaggio casalingo sul 38-26, ma Acireale è viva; tripla di Berzins, fallo su di lui e tecnico agli ospiti per proteste, Acireale torna a -7 con Venticinque e coach Maggio chiama timeout. Cerame per poco non segna da 20 metri e si va all’intervallo sul 40-33.

Torna in campo Roso e crea problemi coi suoi 205 cm che si fanno sentire a rimbalzo offensivo, granata sotto 42-40, Di Dio spara da otto metri il 45-40, Acireale si regge sugli stranieri con Berzins abile in penetrazione, problemi anche per coach Maggio col terzo fallo di Cordaro. Acireale torna a -1 con Patanè 45-44, poi Maggio fa solo 1/3 ai liberi e Roso impatta a 46. Gioco da tre punti di Di Dio e due liberi per il nuovo +5, ma Acireale è sempre a contattto. Terzo fallo di Mondello, due liberi di Persano per il 51-50, entra Valitri mentre Cordaro si sblocca con la tripla centrale ma commette il quarto fallo a 1’34” dalla fine del quarto con Berzins che trova il canestro e fallo del 54 pari.
Acireale spreca due liberi con Venticinque ma sorpassa con due di Patanè 54-56, tripla importante di Di Dio per il 57-56 ma sulla sirena Berzins punisce il ritardo della difesa di casa (57-59). Roso allunga sfruttando un mismatch (57-61), Unechensky dimezza su assist di Di Dio che ruba palla e pareggia a quota 61, “tiro ignorante” alla Gianluca Basile di Mondello per il 64-61, timeout Acireale a 6’07”. Due fischi tutt’altro che condivisi dalla panchina di casa suscitano le proteste di coach Maggio che prende tecnico, Patanè impatta, gioco a due Di Dio – Unechensky che manda in lunetta l’ucraino: 66-64 a 5′ dalla fine, ma Roso rimane un rebus per la difesa e pareggia 66-66. Altri tre liberi per Maggio a 4’23” che fa 2/3. 68-66, uno scatenato Unechensky supera Roso in velocità (70-66), risponde Patanè per il 70-68. Acireale si mette per una azione a zona ma i tiratori di casa hanno la mano calda, tripla centrale di Anton Unechensky, ancora Acireale non molla con Roso e Patanè (73-72), tripla di Di Dio (76-72) a 2’14”. Berzins dimezza lo svantaggio a 1’25”, entrambe le squadre sono in bonus.

Amatori

Lotta sotto canestro (foto Garreffa)

Ultimo minuto vietato ai deboli di cuore, assist di Di Dio per Unechensky (78-74), liberi per Roso che fa 2/2, quinto fallo (su almeno il doppio molti sospetti) di Gulisano su Di Dio che fa 0/2 ma Unechensky prende il rimbalzo offensivo, tentativo disperato per Maggio ma non arriva il canestro della vittoria. Ultimo possesso Acireale a 12” sul 78-76 per Messina che difende al massimo nell’ultima azione, Patanè non impatta e Berzins non controlla il rimbalzo, dalla mischia Unechensky esce dal mazzo col pallone e scappa facendo arrivare il cronometro a zero, 78-76 finale. Vittoria fondamentale per Messina in ottica piazzamento playout, coi peloritani che nelle ultime tre partite cercheranno di difendere la posizione non avendo la differenza canestri positiva con Acireale.

AMATORI MESSINA – BASKET ACIREALE 78-76
Parziali: 24-20, 16-13, 17-26, 21-17.
Messina: Mondello 12, Pace, Di Dio 24, Casablanca 3, De Gaetano ne, Valitri, Romano, Coltraro ne, Unechensky 22, Cordaro 7, Sciliberto ne, Maggio 10. All.re: Maggio. Ass.: Franciò.
Tiri liberi: 21 su 28. Tiri da tre punti: Mondello 4, Di Dio 5, Unechensky 1, Cordaro 1, Maggio 1, Casablanca 1.
Basket Acireale: Vasta 1, Cerame , Antronaco 1, Venticinque L., Persano 10, Patanè 17, Roso 25, Venticinque A. 2, Berzins 22, Gulisano. All.re: Angirello.
Arbitri: Di Giorgi di Palermo e Tartamella di Trapani.

Commenta su Facebook

commenti