“Fuori di Me”: studenti e lavoratori messinesi fuori sede uniscono le forze

studenti universitaristudenti universitari

Come recita il primo articolo del suo statuto, “Fuori di Me” è un’associazione di studenti e giovani lavoratori legati alla città di Messina, che hanno intrapreso altrove la propria carriera universitaria o il proprio percorso professionale.

Il logo di "Fuori di Me"

Il logo di “Fuori di Me”

“Il principale scopo dell’associazione è di assorbire in un’unica realtà il bagaglio di competenze che ognuno di noi ha accumulato dalla propria esperienza da fuori sede, per metterle al servizio della città, tramite la sviluppo di progetti, la proposta di iniziative, l’organizzazione di eventi e ogni altra attività che possa giovare in una prospettiva di sviluppo del territorio e di miglioramento della qualità della vita” si legge nella nota stampa diramata dai componenti.

Lunedì 28 dicembre, a partire dalle ore 10:30, si svolgerà la conferenza stampa nel corso della quale “Fuori di Me” si presenterà alla cittadinanza. Nell’occasione, oltre ad approfondire lo spirito e le ragioni sottese alla costituzione dell’associazione, saranno presentati gli organi di cui “Fuori di Me” si compone, nonché coloro che rivestiranno gli incarichi direttivi.

aeroporti Nord Italia

“Fuori di Me” ha realizzato uno studio sui costi sostenuti dagli studenti fuori sede per rientrare con i mezzi in città

Sarà inoltre presentato un prospetto delle spese che, chi lavora o studia lontano da Messina, ha dovuto in media sopportare per il rientro in vista delle festività natalizie; ciò è stato possibile tramite un’analisi statistica dei costi, dai principali aeroporti del Nord Italia verso la Sicilia, tenendo conto delle possibilità offerte da più compagnie aeree. L’obiettivo dello studio è di evidenziare l’atteggiamento speculativo delle compagnie che gestiscono tali tratte, nonché denunciare come Messina sia pessimamente collegata con le più importanti città universitarie. Lo studio vuole inoltre essere un strumento di ausilio per coloro che, desiderosi di intraprendere un’esperienza da fuori sede, vogliono farsi un’idea degli impatti economici che tale scelta comporterebbe.

Ma “Fuori di Me” vuole essere soprattutto una realtà aperta. I promotori invitano quindi tutti gli studenti o i lavoratori fuori sede che fossero affascinati dallo spirito dell’associazione e volessero farne parte, a scrivergli all’indirizzo mail contatti.fuoridime@gmail.com.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti