Squillace: “La squadra ha trovato certi equilibri, ma guai a sottovalutare il Poggibonsi”

Tommaso Squillace in azione
Tommaso Squillace in azione

Tommaso Squillace in azione

Il successo di Foggia ha regalato al Messina emozioni forti. Il 2-1 in terra pugliese ha certificato l’ascesa in graduatoria della squadra di Grassadonia, risalita fino all’ottavo posto che garantirebbe l’accesso alla Lega Pro unica del prossimo anno. Tra i protagonisti dell’impresa dello “Zaccheria” il centrocampista Tommaso Squillace, tra i tanti volti nuovi del mercato invernale. “C’è grande soddisfazione per questa vittoria – spiega – anche perché affrontavamo una squadra molto forte, tra le prime della classifica, con tanto di vetrina rappresentata dalla diretta su Rai Sport. A parte il gol iniziale abbiamo fatto noi la partita, attuando un gran pressing. Era inevitabile soffrire un po’ nella ripresa, perché non potevamo reggere quei ritmi. Il gol di Ferreira alla fine ci ha regalato tre punti preziosissimi”.

Nell’azione del 2-1 c’è proprio lo “zampino” dell’ex Catanzaro, abile a fornire da sinistra l’assist decisivo al portoghese, sempre più trascinatore della squadra. “Sono contento per il passaggio, ma l’importante era vincere ed agganciare l’ottavo posto. Pedro mi ha subito impressionato sin dai primi allenamenti. Ha grandi qualità e lo sta dimostrando partita dopo partita. La squadra ha trovato i giusti equilibri, stiamo cominciando a crescere gradualmente. Il lavoro svolto in settimana viene messo in pratica la domenica e speriamo di continuare così”.

L'ex Catanzaro in campo al "San Filippo"

L’ex Catanzaro in campo al “San Filippo”

Raggiunto l’ottavo posto per i giallorossi c’è adesso il match di Poggibonsi, seconda trasferta consecutiva imposta dal calendario. Sulla strada di Squillace e compagni una squadra in difficoltà, capace di vincere appena una volta nel girone di ritorno. “Non dobbiamo sottovalutarli nonostante il loro momento no ed i tre squalificati. Il Poggibonsi è in una posizione di classifica non semplice e proverà a tirarsi su. Noi dovremo essere concentrati al massimo, non possiamo mollare fino al termine della stagione regolare”.

Il 3-5-2 di Grassadonia esalta le caratteristiche di Squillace, divenuto subito una pedina cardine. “Mi trovo bene, questo modulo è lo stesso di Catanzaro. Mi piace, inoltre, il modo di impostare gli allenamenti del mister. Sono venuto a Messina proprio perché avevo grande voglia di giocare e dimostrare il mio valore, dopo qualche mese poco felice. Ora sto ritrovando continuità, ma serve migliorare ancora. E poi, ovviamente, raggiungere la C unica”.

Sul campionato e sulla situazione attuale di classifica Squillace chiosa: “Le prime tre sono in fuga ed il Foggia ha un grande margine. Con Chieti ed Ischia invece è lotta serrata. Dopo le ultime prestazioni è ovvio che pensiamo positivo: il Messina ha tutte le possibilità di farcela. Se ci metteremo ancora questa cattiveria non avremo problemi”.

 

Commenta su Facebook

commenti