Sport Patti, Sidoti: “Vedo la squadra crescere. Torneremo in palestra col sorriso”

Sport Patti Natale

Un successo importante che potrebbe aver avvicinato sensibilmente il  raggiungimento della quota salvezza per lo Sport È Cultura Patti che chiude il 2016 battendo 72-68 una combattiva Vis Nova Roma. La squadra di coach Sidoti raggiunge Catanzaro e la Stella Azzurra Roma a quota 8 punti, lasciando dietro Viterbo a 4 e Maddaloni a 2 punti.

Il tecnico pattese analizza l’ultima sfida dell’anno: “L’ultimo quarto abbiamo sofferto il loro recupero, forse pensavamo di averla chiusa dopo essere andati sopra di 15 punti nel terzo quarto (56-41, ndc) ma nel basket non funziona esattamente così. Fino all’ultimo secondo devi restare concentrato per non evitare di compromettere un match dominato. Alcune situazioni potevamo evitarle come alcune palle perse e dei tiri da tre della Vis della disperazione che poi sono entrati. Vedo la squadra crescere, magari questo tipo di partite prima avremmo rischiato di perderle. Rivolgo loro i miei complimenti, la Vis comunque gioca bene ed è molto fisica, sta bene in serie B e merita una classifica migliore. Ci godiamo le vacanze, la vittoria allieterà questo periodo e poi torneremo in palestra con grande voglia in attesa dello scontro molto difficile di Valmontone contro la corazzata del torneo. Non abbiamo nulla da perdere, il team prosegue la sua crescita, in trasferta invece paghiamo qualche black out di troppo come successo a Forlì.

Giorgio Busco (Sport Patti)

Giorgio Busco (Sport Patti)

Sui singoli non mi sbilancio, dico che Waldner lo stiamo ricostruendo, ha bisogno di tanta fiducia, ha giocato poco negli ultimi anni. Non è mai facile ripartire, qui ha trovato la società ed i compagni giusti, ha responsabilità e non si sta sottraendo. Sono felice per lui, vorrei regalare al basket italiano un pivot con grandi qualità come lui, se supererà la sua grande emotività sono certo che potrà giocare anche a livelli più alti”.

Del roster è un altro pattese come Giorgio Busco a parlare dell’ultima gara di campionato che regala tanta fiducia in vista della ripresa del campionato: “Abbiamo mollato un po’ nell’ultimo quarto dopo avergli concesso poco. Passiamo un bel Natale, poi andremo a Valmontone ed ospiteremo nel derby Cefalù. In casa è importante sempre vincere per ottenere la salvezza, con Cefalù siamo obbligati a replicare il successo. Il coach mi chiede sempre di dare il massimo, non calare mai la concentrazione, sto trovando fiducia e questo mi fa estremo piacere”.

The following two tabs change content below.