Sport Patti, a Palestrina un nuovo test severo

Patti-Viterbo

Dopo quattro sconfitte consecutive, per la 21esima giornata del campionato di pallacanestro di serie B, Patti va a Palestrina con la voglia di dare un segnale sia a se stessa che ai tifosi. Le ultime sconfitte hanno portato un po’ di malumore nell’aria, soprattutto per i vari acciacchi subiti nell’ultimo mese che non hanno permesso quell’ulteriore crescita che lo staff tecnico si auspicava in questo periodo. Rispetto ad una settimana fa la squadra sta un po’ meglio. Gullo è in ripresa, la fascite si è risanata e il play pattese ha ricominciato ad allenarsi con la squadra, ottima notizia per coach Sidoti che in queste ultime partite ha dovuto fare a meno di un giocatore molto importante, secondo per minuti giocati nel girone C.

Costantino sta bene e Cusenza sta lavorando molto per dare minuti ancor più di qualità. Ovviamente Palestrina non è un’avversaria facile da affrontare, soprattutto in trasferta. La squadra allenata da coach Lulli ha subito solo una sconfitta fra le mura amiche, contro il Cuore Napoli Basket nel girone d’andata (73-92). Dopo quel k.o. la squadra laziale non ha più perso davanti ai propri tifosi e sicuramente cercherà di dare tutto domani al “Pala Iaia”, soprattutto dopo la sconfitta subita nell’ultimo derby contro Scauri.

Sport Patti

Dopo sette vittorie consecutive infatti, Palestrina ha ceduto a Boffelli e soci dopo un overtime (66-63), dopo un match molto combattuto che ha visto la squadra di casa festeggiare e portare a casa due punti fondamentali. Tornando ai prenestini, la squadra di coach Lulli può vantare il miglior attacco del campionato con 84,8 punti a partita, con ben cinque uomini in doppia cifra: l’ex Rossi con 15,3 punti a partita, Pederzini 15,2, Drigo 14,7, Rischia 11,1 e Serino 10,6. Anche chi ha meno minutaggio ha un ruolo importante non solo per quanto riguarda i punti a referto, come Montanari, Gagliardo Vangelov e Molinari. Insomma, una squadra lunga e competitiva che non è terza in classifica per caso, dietro solo a Napoli e Valmontone, e che sta dimostrando di avere tutte le carte in regola per fare molto bene nei playoff.

Patti invece vuole tentare il colpaccio esterno che manca dal girone d’andata, sfiorato più volte, soprattutto a Valmontone. Le giuste letture e l’aggressività in difesa sono delle opzioni che non possono essere tralasciate, particolarmente dopo gli ultimi risultati negativi. Coach Sidoti si aspetta un segnale importante dalla squadra e i ragazzi sono pronti per dare battaglia in campo, anche contro una squadra sulla carta ben più attrezzata.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti