Spadafora, fatale l’approccio alla gara. Il Gravina conquista i primi due punti

Piero Lepro Spadafora

Il Nuovo Avvenire Spadafora cade all’esordio. Sul campo di Gravina la formazione allenata da  coach Maganza non è riuscita a partire con il piede giusto al suo primo campionato in C Silver. Stuppia e soci pagano soprattutto l’approccio molle alla gara, al contrario gli etnei partono forte e, grazie alle alte percentuali di realizzazione dal campo, riescono a conquistare un buon vantaggio già alla prima sirena (27-19). Nel secondo parziale arriva la reazione della squadra ospite: Spadafora riesce addirittura a portarsi in vantaggio, ma la squadra di Del Vecchio non si abbatte e, trascinata da Verzì, riesce a riprendere in mano le redini del match, chiudendo in vantaggio di quattro lunghezze (40-36) a metà gara.

Ivan Stuppia sarà il playmaker della Piero Lepro Spadafora

Ivan Stuppia sarà il playmaker della Piero Lepro Spadafora

Nel secondo tempo il match viaggia sui binari dell’equilibrio, i messinesi rimangono in scia dei padroni di casa: 56-54 alla penultima sirena. Lo Sporting Club appare più compatto e non si lascia sorprendere dagli ospiti. Sortino e compagni mantengono immutato il vantaggio ed alla fine ottengono il primo successo in campionato mantenendo a distanza di sicurezza la squadra spadaforese, che probabilmente ha anche pagato una condizione fisica non certo ottimale. In evidenza nel team tirrenico Contaldo con 18 punti, in doppia cifra anche Stuppia (15) e Scozzaro 13.

Archiviata la sconfitta di Gravina, il Nuovo Avvenire Spadafora guarda già al prossimo appuntamento in programma venerdì prossimo, fra le mura amiche, contro la Sudentesca Licata alle ore 19:00.

Tabellino:

Sporting Club Gravina – Nuovo Avvenire Spadafora 66-61

Sporting Club Gravina : La Mantia 7, Sortino 6, Barbera 11, Verzì 20, Paglia, Spina 9, Genovesi n.e. Vera 4, Igoaugo 2, Consoli 7. Allenatore: Del Vecchio.

Nuovo Avvenire Spadafora: Contando 18, Stuppia 15, Scozzaro 13, Mobilia 3, Vento 2, Sofia 4, Colosi 6, Barbera, Mondello, Molino n.e. Allenatore: Maganza

Parziali: 27-19, 40-36, 56-54; 66-61.

Arbitri: Paternicò di Piazza Armerina e Di Giorgi di Palermo

Commenta su Facebook

commenti