Sottil: “Un buon punto. Comincia da qui il nostro vero campionato”

Sottil, allenatore della Paganese

La striscia senza vittorie per la Paganese si è allungata a sette gare, ma il pari del “San Filippo” è oro colato per gli azzurrostellati che si mantengono a debita distanza dalla zona playout. L’allenatore Andrea Sottil è rinfrancato dopo la prova dei suoi che hanno reagito nella ripresa all’iniziale svantaggio. “L’1-1 è un risultato giusto. Ai ragazzi ho detto all’intervallo che non era possibile continuare a giocare con timore e che bisognava avere coraggio. Anche a Caserta avevamo giocato la nostra partita come con Reggina e Lupa, quando avremmo meritato di ottenere di più. Nel secondo tempo ci siamo espressi in una maniera totalmente diversa. Si trattava di uno scontro diretto e non poteva per forze di cose venir fuori una partita spumeggiante a livello tecnico, ma ciascuna delle due ha cercato di esprimere il proprio tipo di calcio”.

L'esultanza della Paganese per l'1-1 (foto Furrer)

L’esultanza della Paganese per l’1-1 (foto Furrer)

Sulla rete subita Sottil si rammarica per la distrazione difensiva: “Temevamo gli affondi di Cane sulla corsia destra. Il gol del Messina è arrivato proprio da una sua giocata, ma nell’occasione abbiamo contribuito anche noi con un errore individuale. Nel calcio si può sbagliare, fa parte del gioco. Corona, inoltre, lo conosco bene e lo avevo detto i ragazzi. Speravo non riuscisse a segnare, ma purtroppo si è confermato implacabile, gli è bastata davvero una palla per colpire. Questo contro il Messina è da considerarsi un buon punto – conclude Sottil – e oggi comincia davvero il nostro campionato. Abbiamo cambiato tanto in sede di mercato e adesso dobbiamo andare avanti e spingere”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com