Solo vittorie per Lecce, Matera, Juve Stabia e Foggia. Colpo Siracusa, Catania ko

L'undici del Lecce

Il Lecce capolista stende per 3-1 la Paganese nella diciottesima giornata d’andata del girone C di Lega Pro. Pugliesi avanti con Lepore al 36′, poi il raddoppio firmato dal bomber Caturano al 43′, approfittando di una clamorosa amnesia della difesa campana. La riapre Reginaldo su punizione, Lepore fa però doppietta e chiude ogni discorso.

Vincenzo Sarno

Vincenzo Sarno

Non sbagliano nemmeno le inseguitrici. Il Matera di Auteri passa per 3-1 a Monopoli. Armellino, Iannini e Meola confezionano il largo successo per i lucani, vanificando il centro di Genchi che, sul 2-0, aveva provato a riaprire la sfida. La Juve Stabia supera 1-0 l’Akragas: decisivo al 50′ Kanoute. Brinda ai tre punti in trasferta il Foggia a spese del Melfi. La vittoria dei “satanelli” è però assai sofferta. Il rosso a Obeng spiana la strada ai rossoneri che sbloccano grazie all’autogol di Bruno al 62′. Il Melfi trova l’1-1 con Foggia (ironia della sorte…) e sbaglia un calcio di rigore con De Vena che manda sul palo. All’88’ Sarno riporta avanti gli ospiti, Sicurella chiude i conti nel recupero. Tutto invariato ai piani alti: Lecce 38, Matera e Juve Stabia (che devono recuperare lo scontro diretto) 35, Foggia 34.

Filippo Scardina

Filippo Scardina

Pari (1-1) tra le rivelazioni Fondi e Virtus Francavilla. Ad Alessandro (38′) risponde D’Agostini, in gol a 5′ dallo scadere. Il Siracusa batte 1-0 il Catania e ringrazia Scardina, autore di testa, al 66′, della rete che vale il successo. Quarta affermazione casalinga per gli aretusei che navigano ora in acque più tranquille ed agguantano proprio gli etnei a 24 punti. Importante in chiave salvezza il blitz esterno del Taranto a Vibo. Il 2-0 è targato Magnaghi e Viola che con una rete per tempo affondano i calabresi. I pugliesi salgono a 18. Senza gol Casertana-Catanzaro e Reggina- Fidelis Andria. Le calabresi muovono almeno la classifica in coda, a differenza del Messina, sconfitto a Cosenza per il rigore di Statella. Il Catanzaro è ultimo con 14 punti. Messina, Vibonese e Reggina a 15, mentre la coppia Melfi-Akragas, a 17. chiude la zona playout.

Commenta su Facebook

commenti