Si alza il sipario sul “19° Giro Podistico delle Isole Eolie”

Partenza della tappa di Lipari

E’ stato presentato, nella Sala Ovale del Comune di Messina, il “19° Giro Podistico a Tappe delle Isole Eolie”, tradizionale appuntamento estivo Fidal, promosso dalla Polisportiva Europa in collaborazione con la Mediterranea Trekking, che si svolgerà nell’incantevole arcipelago da domenica, quando gli iscritti ritireranno i pettorali, a sabato 7 settembre, giorno della cerimonia di premiazione.

Previste cinque competizioni, di lunghezza variabile dai 6.5 ai 16.7 km, da correre sulle strade di Vulcano (2), dove lunedì 2 sarà dato lo start agonistico, Lipari (2) e Salina, ed una non competitiva ad andatura libera. Hanno presenziato all’incontro con la stampa il presidente provinciale della Fidal Nunzio Scolaro, l’organizzatore Costantino Crisafulli ed il responsabile della Mediterranea Trekking Francesco Cutè.

Giro delle Eolie 2019

La maglia ufficiale del Giro 2019

“Manca ormai pochissimo all’inizio e aumenta l’attesa – dichiara Crisafulli – diciannove anni sono tanti, ma noi siamo costantemente proiettati nel futuro. Come evento conserva immutato, dal lontano 2001, il suo fascino e l’obiettivo di coniugare, nel migliore dei modi, sport e turismo”.

Ci saranno al via alcuni vincitori del passato, conferma del buon livello tecnico: “Direi un bel poker di protagonisti. Salvatore Franzese si è imposto quattro volte, compresa l’ultima, Luigi Guidetti annovera addirittura sei successi, Carlo Mauro e Francesca Colafati sono stati entrambi trionfatori in un’edizione”.

Costantino Crisafulli

L’organizzatore Costantino Crisafulli in conferenza stampa

Novità? “La principale riguarda la tappa di Salina, che sarà Rinella-Malfa-Rinella, la più lunga di sempre con quasi 17 km da completare al termine di impegnativi saliscendi”. Tutti i partecipanti, che giungeranno in Sicilia da diverse regioni italiane, riceveranno, infine, oltre ad un ricco pacco gara, la maglia e lo zaino ufficiali della manifestazione.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti