Si chiude il girone d’andata. Atteso derby Amatori-Spadafora, l’Agatirno a Trapani

Dopo le festività natalizie ed una pausa di circa tre settimane ritorna con l’ultima giornata del girone d’andata, precisamente l’undicesima, il campionato di serie C Regionale che con dodici giornate d’anticipo sembra già aver emesso il verdetto più importante, ovvero quello relativo alla squadra da battere che volerà in C Nazionale. A Spadafora fanno necessariamente i debiti scongiuri ma la marcia imposta al torneo dalla neopromossa compagine giallo nera del tecnico Luigi Maganza è da record e non vuole conoscere stop. Alla ripresa del campionato non sarà una sfida qualunque quella che attenderà Contaldo e compagni che si recheranno al PalaTracuzzi di Messina per sfidare un’Amatori che parte certamente col pronostico a sfavore ma che, forte di ulteriori motivazioni e necessità di classifica, proverà quanto meno a rendere arduo il compito del team del patron Lepro. Sei i punti di vantaggio sulle seconde sono già un buon margine e ben dieci sulla sesta, piazzamento che non permette di sputare gli spareggi promozioni con squadre di serie D rappresentano un sontuoso antipasto di atteso traguardo ma nello spogliatoio della capolista nessuno abbassa la guardia. La Piero Lepro Group ha archiviato l’All Star Game di Capo d’Orlando da grande protagonista con le convocazioni di Stuppia e Busco e il riconoscimento allo stesso trainer Maganza. La squadra si è ritrovata in settimana per preparare questo nuovo appuntamento. L’Amatori Messina di contro dopo la parentesi della Festa Minibasket dedicata ad Enrico Vinci cha ha mandato in archivio le feste proverà a scalare la montagna corroborata dall’ultimo successo esterno, il primo in trasferta, sul difficile parquet del PalaFantozzi nell’altro derby con l’Agatirno. La classifica rimane precaria ma la squadra è viva e capace di ottenere grandi exploit.

Il roster dell'Amatori Messina

Il roster dell’Amatori Messina

Anticipo al sabato anche per la formazione paladina del tecnico spagnolo Jorge Silva che viaggerà alla volta di Trapani per sfidare la Virtus in uno scontro diretto cruciale per il proseguo di stagione. La sconfitta interna coi peloritani, come detto, ha complicato i piani in casa orlandina che sperava di ritrovarsi a ridosso della settima posizione. Si cercherà lontano da casa di recuperare il terreno perso tra le mura amiche al cospetto di una formazione altrettanto giovane ma di valore e che sul parquet della palestra Guglielmo Marconi ha sempre dato del filo da torcere ai suoi avversari. Da sottolineare per l’Agatirno la storica convocazione ad un All Star Game di un suo tesserato, il bosniaco Sedin Karavdic che si è messo in luce e non ha demeritato contro atleti di categoria superiore nella selezione laureatasi campione per soli quattro punti. Nelle altre sfide di giornata impegno agevole per Gravina che si reca a Marsala e la solida Licata che gioca a Catania con la Sales. Gara che promette emozioni quella di Adrano tra Sporting e Vigor Santa Croce, completa il quadro Cus Catania-Giarre.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com