Sfuma la finale scudetto, lo Shedir Villafranca beffato dalla Lazio

Gruppo Shedir Villafranca

È un gol all’ultimo istante di Spaccarotella su tiro libero a condannare alla sconfitta lo Shedir Villafranca nella semifinale andata in scena al Marano Beach Stadium di Riccione. La Lazio prevale per 3-2 e accede così alla finale scudetto, in programma domenica contro il Viareggio. Un verdetto beffardo, dopo che la squadra allenata da Fabrizio Belluso era stata capace di rimontare due reti grazie alla doppietta di Salvatore Zagami. Per i capitolini in gol inizialmente Bernardo e Rui Mota, sempre su punizione.

La cronaca. Villafranca e Lazio si sfidano per la seconda semifinale dopo il successo per 3-2 del Viareggio ai danni del Pisa. In avvio match equilibrato e molto tattico. Si perdono fuori misura i tentativi di Spaccarotella da un lato e Stankovic dall’altro. In rovesciata ci provano sia Ott che Ietri e soprattutto il bomber friulano impegna Costa nel difficile intervento. In chiusura di prima frazione c’è spazio, infine, per il diagonale di Stankovic di poco a lato. Si va al secondo tempo. Anderson chiama subito alla respinta in tuffo il portiere laziale. Caruso si oppone, invece, al tiro libero di Capo. Proteste vane al 7’ per un rigore non concesso ad Ott, scontratosi col portiere. Costa è ancora pronto sulla rovesciata di Stankovic e salva la propria rete.

Formazione Shedir Villafranca

Formazione Shedir Villafranca

E’ a sorpresa la Lazio a trovare il vantaggio con una punizione di Bernardo che al 10’ beffa da lontano Caruso, tradito dal rimbalzo del pallone sulla sabbia. Incassato lo 0-1 il Villafranca reagisce immediatamente e va vicinissimo al pari con Zagami che sottomisura centra un clamoroso palo. A seguire, Ott in rovesciata sfiora la traversa. Si va al terzo tempo. Al 2’ un  altro tiro libero consente alla Lazio di siglare il raddoppio: segna Rui Mota e porta i suoi sul 2-0. Gara tutta in salita, ma la squadra di Belluso mostra grande carattere e attacca a testa bassa. Stankovic, da calcio da fermo, spedisce sul fondo. La sfida, però, si riapre poco dopo. Al 5’ Zagami su punizione guida la riscossa, accorciando le distanze. Trascorre appena un minuto e lo stesso Zagami firma il 2-2 deviando in fondo al sacco dopo un’acrobazia di Ott. Scatenato il difensore, alla sua terza marcatura in due incontri. Situazione di parità ristabilita ed il Villafranca prova anche a chiudere i conti. Ott si rende pericoloso in rovesciata, non riuscendo a inquadrare il bersaglio. Proprio allo scadere, quando l’extra-time sembra ormai inevitabile, arriva la beffa. Con una discussa punizione fischiata alla Lazio per un intervento di Stankovic, la Lazio ha l’ultima chance dei tempi regolamentari quando mancano 17 secondi alla conclusione. Spaccarotella indirizza la sfera all’angolino basso, Caruso non ci arriva e per i capitolini è il 3-2. Non c’è più tempo di recuperare, per lo Shedir Villafranca è una sconfitta che ha il sapore della beffa. Nulla, però, che possa scalfire lo splendido cammino di un gruppo che ha ottenuto dei grandi risultati in questa stagione.

Hodel e Ott

Hodel e Ott

Il tabellino.
VILLAFRANCA-LAZIO 2-3 (0-0; 1-0; 2-2)
Villafranca: Caruso, Campanella, Fazio, Zagami, Stankovic, Ott, Venuti, Sciacca, Bruno, Germanò, Anderson, Ietri. All. Belluso
Lazio: Costa, Loprieno, Caretto, Spacca, Carotenuto, Rui Mota, Capo, Bernardo, Hodel, Flore. All. Fruzzetti
Arbitri: Bottalico di Bari e Marton di Mestre
Reti: 10’st Bernardo (L), 2’tt Rui Mota (L); 5’tt Zagami (V), 6’tt Zagami (V), 12’tt Spacca (L)
Ammoniti: Zagami (V), Hodel, Carotenuto, Spacca (L)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com