Una sfortunata Pgs Luce sbatte su Barone e cede 3-1 contro La Garitta Acireale

Pgs Luce

Battuta d’arresto per la Pgs Luce che esce sconfitta per 3-1 dalla sfida casalinga contro La Garitta Acireale. Al solito Branca, si aggiungono tra gli infortunati Irrera per affaticamento e Pannuccio che abbandona i suoi durante il riscaldamento per un piccolo stiramento. Per i messinesi la gara inizia subito in salita: dopo 4′ infatti Privitera sigla la rete dell’1-0 sugli sviluppi di una punizione. Gli uomini di Fazio provano subito ad essere aggressivi, pressano gli avversari e collezionano occasioni da rete in maniera continua. Ci provano Zingale, Smedile e Abate ma o sono poco precisi o trovano sempre presente l’estremo acese Barone. Gli ospiti si difendono e provano a ripartire ma senza creare grossi problemi a Fiumara. A metà ripresa capitan Costa, con una splendida girata di sinistro, colpisce il palo interno e dopo qualche altro tentativo di Abate sventato da Barone, è Bucca a siglare il pareggio con una bella iniziativa personale.

Il secondo tempo ha lo stesso canovaccio tattico del primo: la Pgs è padrona del campo ed assedia gli avversari. Barone si erge a protagonista assoluto quando interviene miracolosamente prima su Granata e, poi, in maniera prodigiosa su Smedile al termine di una fulminea ripartenza. A metà ripresa, dopo l’infortunio di Zingale, è l’Acireale ad andare in vantaggio. Privitera, su punizione, trova la fortuita deviazione di Sorbello. Gli ultimi dodici minuti costituiscono teatro di continui attacchi e quinto uomo di movimento. Barone è ancora decisivo su Granata e Di Nuzzo, e di nuovo d’istinto su Bucca. La porta appare stregata e quando Privitera riesce ad insaccare il gol del definitivo 1-3 su una distrazione difensiva, le speranze svaniscono del tutto. La gara termina così con una sconfitta assolutamente immeritata, ma con una buona prestazione. Adesso ci sarà tempo per recuperare energie ed infortunati.

Commenta su Facebook

commenti