Presentazione e novità per l’Orlandina alla vigilia del match di Coppa

Presentazione pubblica dell'Orlandina Calcio 2014/15

A poco più di ventiquattr’ore dall’esordio stagionale previsto per domenica 31 agosto al “Micale“, nel sentito “derby” con il Due Torri nel primo turno di Coppa Italia di Serie D, l’Orlandina Calcio si è presentata ai suoi tifosi ed immancabili quanto numerose sono le “novità“.

Conferenza stampa Orlandina Calcio

Conferenza stampa Orlandina Calcio

Nella serata di venerdì,  condotta dal giornalista Umberto Teghini, sul palco della centralissima piazza Matteotti di  Capo d’Orlando si è svolta la presentazione di giocatori, tecnici e dirigenti della compagine calcistica dall’ambizioso presidente Massimo Romagnoli che hanno lanciato la campagna abbonamentiUniti Per Vincere“.

Grande lo sforzo profuso in vista della nuova stagione, e prima squadra affidata al tecnico ucraino Viktor Pasulko coadiuvato dal vice Santi Mazzullo, ed una rosa di giocatori molti dei quali provenienti dai tornei minori tedeschi ed alla prima esperienza con il calcio italiano.

Nella tarda mattinata di sabato, invece, presso il resort “La Mia Valle” si è svolta la conferenza stampa della vigilia tenuta dallo stesso Pasulko che si è avvalso dell’apporto dei calciatori  Di Gregorio e Campagna, rispettivamente capitano e vice,  nelle vesti di traduttori in lingua tedesca di domande e risposte.

Raveduto in tribuna al "Vasi"

Raveduto in tribuna al “Vasi”

Alla conferenza ha presenziato anche il presidente Romagnoli ed altri dirigenti che hanno annunciato il ritorno nello staff del professore Ignazio Princiotta quale nuovo preparatore atletico. Nell’organico biancoazzurro entrano l’esperto difensore Santi Matinella (tra l’altro fresco padre) e l’attaccante Roberto Raveduto (1995, ex Due Torri). Cinque gli elementi che dovrebbero disertare la gara per aspetti burocratici, non del tutto perfezionati, e tra questi anche Abdelrazzak Maouel.

Diversamente, conclude la sua esperienza a Capo d’Orlando il direttore generale Paolo Arcivieri che si congeda per una sopraggiunta opportunità da categoria superiore: “Vado via con un grande dispiacere perché ho trovato un posto fantastico e persone incredibili. Si è concretizzata questa possibilità con cui erano da tempo in corso contatti che sarà ufficializzata nella prossima settimana. Ho dato il mio piccolo contributo a pianificare il lavoro per la prossima stagione, ma voglio sottolineare che qui ho trovato persone validissime, oltre che tecnici e dirigenti che mettono grande impegno e passione nel loro lavoro, non hanno nulla da invidiare a quelli presenti persino in club di Serie A“.

Viktor Pasulko, neo tecnico dell'Orlandina Calcio

Viktor Pasulko, neo tecnico dell’Orlandina Calcio

Pretattica, problemi linguistici, infortuni e situazioni di incertezza sui tesseramenti si riflettono nelle parole di Pasulko: “Ci saranno delle assenze, ma chi andrà in campo può fare bene. Sarà una partita difficile, perché è un derby, ma credo che abbiamo lavorato bene e siamo pronti. Anche nei quattro giorni trascorsi nel centro sportivo del Catania dove abbiamo superato (1-0) la compagine Primavera. Abbiamo studiato i nostri avversari, ne abbiamo compreso i punti di forza, vogliamo passare il turno perché crediamo nella competizione e sappiamo quanto ci tenga il Presidente“.

La rosa è ampia, abbiamo lavorato sui singoli e qualcosa ancora mi attendo dal mercato – replica il tecnico – penso a qualche under in grado di agire sugli esterni. In avanti con il rientro di Braha (infortunato) tra un paio di settimane completeremo il reparto. Sono anche soddisfatto dell’esperimento di Mincica terzino, ma non escludo che possa impiegarlo  più in avanti“.

100_3861

Altro momento della conferenza stampa paladina con Princiotta, Romagnoli, Pasulko, Campana e Di Gregorio

Avevo visto la squadra nel test con il Messina – esordisce il professore Princiotta, per lui un ritorno dopo due stagioni – e mi è sembrata in buone condizioni per molti elementi. Chiaramente bisognerà valutare la condizione dei singoli, specie quelli che hanno iniziato a lavorare dopo. Le valutazioni le faremo a breve, ormai è troppo tardi per effettuare test, ma lavoreremo con atternzione per avere una squadra pronta e tonica“.

In questo momento – rispondono all’unisono Di Gregorio e Campana – è essere prudenti, non è il caso di fissare dei traguardi. Ci attende un torneo duro e difficile da decifrare, riteniamo opportuno pensare ad una gara alla volta e troppo presto per dire dove possiamo arrivare. Occorrerà tempo per capire i valori delle avversarie, per adesso pensiamo solo al match di domani con il Due Torri“.

Una sfida che si disputerà con calcio d’inizio alle ore 16:oo con direzione affidata a Luigi Fichera di Catania, assistenti Emanuele Antonino Amato sempre di Catania e Michele Gerbino di Acireale. Il costo dei ticket d’ingresso è fissato in 10 euro.

Commenta su Facebook

commenti