Serie C femminile: passo falso esterno dell’Atene

TizianaImpoco2Giornata amara per l’Atene. La trasferta di Comiso contro il Diana Calcio si è rivelata fatale per le ragazze del presidente Salvatore Mangano ed il match è stato caratterizzato da scelte arbitrali discutibili, che secondo le messinesi ne hanno pesantemente condizionato l’andamento.

La squadra allenata da Tiziana Impoco vinceva, infatti, per 3 reti a 0, dominando i primi 20 minuti della sfida e subito dopo, da parte delle padrone di casa è subentrato un atteggiamento dettato dal nervosismo che, accompagnato da alcuni episodi, hanno inevitabilmente inasprito il prosieguo della partita, conclusasi con il risultato di 5 a 3 per le ragusane. La stessa Impoco, nel commentare con rammarico la sconfitta, ha affermato: “abbiamo sicuramente subito numerose decisioni arbitrali che ci hanno penalizzato ed hanno condizionato inevitabilmente il risultato. Sono orgogliosa, comunque, dell’atteggiamento in campo e fuori delle ragazze, che si sono sempre distinte per la loro correttezza e sportività. Torniamo dalla trasferta di Comiso a testa alta, anche perché abbiamo dimostrato il nostro valore e sono certa che già dalla prossima partita ci riscatteremo”.

Nonostante il passo falso, l’Atene ha mantenuto con 36 punti il terzo posto nella classifica della serie C femminile di calcio a 5, che vede in testa il Futsal P5 (42 punti), seguito dall’Iron Team a 41. Domenica, infine, gara casalinga (inizio ore 17), all’interno dell’impianto sportivo dell’Istituto Ignatianum, con la Nuova Pro Nissa.

 

Commenta su Facebook

commenti