Tra Santangiolese e Città di Messina è 1-1. In gol Codagnone e Spinella

Santangiolese-Città di Messina

Come accaduto nella gara d’andata, tra Santangiolese e Città di Messina ha prevalso il segno X. Nel giorno dell’Epifania, i giallorossi portano a casa soltanto un punto dalla trasferta nebroidea, un risultato giusto in una gara equilibrata, a tratti condizionata da un terreno di gioco zuppo d’acqua.

Roberto Pasca

Roberto Pasca, tecnico del Città di Messina

Cronaca – Orfano degli infortunati Busà, Campanella, Papale e Barillà e dello squalificato Ginagò, Roberto Pasca schiera Maisano tra i pali, Mancuso, Bombara, Fragapane e Scarfì in difesa. Sulla mediana agiscono D’Alessandro, Mazzullo e in posizione più avanzata Arena. D’Angelo e Arigò supportano l’unica punta Codagnone. Le due squadre iniziano a darsi battaglia sotto un’incessante pioggia. Il primo tentativo è degli ospiti con Mancuso che si inserisce dalla destra e prolunga per Codagnone il cui diagonale colpisce l’esterno della rete. Passano due minuti e il Città di Messina trova il vantaggio: bella apertura di D’Angelo per Arigò che sulla corsia di sinistra controlla la sfera e serve Codagnone. Questa volta la punta classe ’97 disegna una parabola imprendibile per l’esperto La Monica. Al 21′ la Santangiolese prova a reagire con un colpo di testa di Saggio sugli sviluppi di un corner, nessun problema per Maisano. Al 38′ gol annullato ai peloritani: Arigò scodella al centro su punizione e trova il colpo di testa di Arena ribattuto dal portiere avversario. Sulla respinta si fionda Codagnone che deposita in rete, ma il signor Mirabella di Acireale annulla tutto per un fallo commesso in area dallo stesso Arena al momento della conclusione aerea. Al 45′ si rivedono i padroni di casa con un’incornata di Passalacqua, pallone fuori. Un minuto dopo anche la Santangiolese si vede annullare la rete: Spinella trafigge di testa Maisano, ma il guardalinee sbandiera un fuorigioco che il pubblico locale contesta aspramente. Dopo un minuto di recupero termina la prima frazione di gioco.

Esultanza Città di Messina

Esultanza del Città di Messina

Nel secondo tempo la Santangiolese cambia registro e pressa Fragapane e compagni nella propria metà campo. Al 57′ i nebroidei trovano il pareggio con un tap-in vincente di Spinella, abile a sfruttare il cross dalla sinistra di Gullà. Al 65′ Pasca tenta di rimescolare le carte inserendo Ballarò al posto di D’Alessandro, autore di una buona prova. Due minuti dopo è il turno di Tiano che rileva Scarfì. Il modulo di gioco cambia in un 3-5-2 con Mancuso in posizione più avanzata sulla destra. La Santangiolese cerca il vantaggio, ma la difesa avversaria regge bene. Al 72′ è il turno di Casella che rileva Codagnone, mentre i padroni di casa inseriscono la punta Zingales al posto di Crascì. All’83′ i biancazzurri sfiorano il 2-1 con un Naro che vince un rimpallo con Mazzullo e da trenta metri lascia partire una conclusione che sfiora il palo alla sinistra di Maisano. Nel primo dei tre minuti di recupero arriva la risposta del Città di Messina con una botta potente di Mazzullo che non riesce però a inquadrare la porta. Il Città di Messina porta a casa un punto, incassando il terzo pareggio consecutivo dopo quelli ottenuti con Pistunina e Iniziativa. Bombara e compagni avranno poco tempo per rifiatare: sabato si torna in campo per il match casalingo con il Merì.

Il tabellino. Santangiolese – Città di Messina 1-1
Marcatori: 15′ Codagnone (CdM), 57′ Spinella (S)
Santangiolese: La Monica, Crascì (81′ Zingales), Naro, F.Pintaudi, Saggio, T.Pintaudi, Tranchida, Passalacqua, Spinella, Gullà, Celi. Allenatore: Francesco Palmieri
Città di Messina: Maisano, Mancuso, Scarfì (67′ Tiano), D’Alessandro (65′ Ballarò), Fragapane, Bombara, D’Angelo, Mazzullo, Codagnone (72′ Casella), Arigò, Arena. Allenatore: Roberto Pasca
Arbitro: Marco Mirabella della sezione di Acireale. Assistenti: Giuseppe Nucifora e Michele Gerbino, entrambi della sezione di Acireale
Ammoniti: Fragapane, Mazzullo, D’Alessandro, Casella (CdM), F. Pintaudi, T.Pintaudi, Spinella, Gullà (S)
Recupero: 1′ pt, 3′ st

Commenta su Facebook

commenti