San Matteo-Pescara, chi vince conquista la promozione in serie A3

Il big match tanto atteso alla fine è arrivato. Il San Matteo Messina, dopo una stagione condotta sempre in testa e coincisa con la conquista del titolo regionale di serie B Femminile è pronta a vivere la serata più importante della sua giovane storia. La formazione del presidente Mollica infatti ospiterà al PalaRussello nella terza ed ultima giornata di spareggi (palla a due domenica alle ore 18; arbitri i sigg. Lunghi e Borghi di Cantù) la Phoenix Aurora Pescara. Ma attenzione all’ostacolo rappresentato dal team abruzzese. Sono infatti molto concrete le speranze per le pescaresi di conquistare la promozione in A3. Dopo la vittoria a mani basse nella fase interregionale, le ragazze di coach Maurizio Schiazza e del presidente Carmine Cascella hanno avuto sabato scorso un esordio dirompente nella prima gara interna per gli spareggi-promozione con il Family Caserta, battuta 75-38.

uUn time out del San Matteo

Un time out del San Matteo

Ora, dopo l’incontro del secondo turno, nel quale il San Matteo Messina ha battuto nettamente il Caserta, per le pescaresi si prospetta la possibilità di promozione domenica prossima, proprio nella città dello Stretto, contro le siciliane.
Si tratterebbe della seconda promozione consecutiva, dopo quella conquistata lo scorso anno, con il nome di Adriatica Pescara, cui seguì la rinuncia. “Siamo molto soddisfatti di quanto fatto finora” ha affermato il presidente delle adriatiche Cascella“con una squadra oramai ben collaudata e integrata. Se dovessimo salire di categoria, ci auspichiamo un apporto esterno che ci consenta di far fronte ai maggiori oneri che la partecipazione a un campionato nazionale comporta”.
Dal punto di vista tecnico, per la prossima stagione, si attende la disponibilità dell’ex nazionale Federica Ciampoli, già tesserata a gennaio ma mai schierata per sopravvenuti problemi fisici. Intanto le varie Servadio, Scoglio, Caso e tutte le altre ragazze sono concentrate per riacciuffare la vittoria in questo lungo finale di stagione ma Messina promette battaglia e punterà sulla formazione migliore possibile.
Queste invece le parole alla vigilia del coach biancorosso Musolino: “La squadra sta benissimo, siamo in forma fisicamente, nonostante qualche acciaccata come Certomà e Raffaele, che comunque sono pienamente recuperate. Purtroppo, invece, dobbiamo constatare che, mentre Cascio ha buone probabilità di recuperare per domenica (anche se ferma da una settimana), Retto dovrà dare forfait perchè l’infortunio al ginocchio si è rilevato più grave del previsto. Dal punto di vista mentale la squadra è pronta a questa finale, consapevole della propria forza“.

La Phoenix Pescara, l'avversario in finale

La Phoenix Pescara, l’avversario in finale

La Phoenix  è un avversario di valore: ”Il Pescara è un’ ottima squadra composta da tutte atlete esperte. Punto di forza delle abruzzesi è il fondamentale asse play-pivot costituito da Servadio-Scoglia, atlete che hanno militato anche in serie A2”.
Infine l’appello al pubblico: “Innanzitutto perchè sicuramente il livello tecnico di questa finale sarà altissimo. In secondo luogo, perchè una città come Messina dovrebbe aver fame di sport ad alto livello. Infine, mi auguro che i tifosi, ma anche semplici sportivi messinesi, vogliano aiutare col proprio tifo una squadra messinese a conquistare il palcoscenico nazionale.”

 

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com