San Filippo, si lavora per l’agibilità. Pino: “Aumentati i fondi per la manutenzione”

"Franco Scoglio"Il terreno di gioco e sulla sinistra le panchine del "Franco Scoglio"

“Franco Scoglio”, atto secondo. ACR Messina e Comune lavorano per riaprire lo stadio in vista della seconda uscita casalinga stagionale, in programma domenica contro il Gela.

Sebastiano Pino

L’assessore comunale allo sport Sebastiano Pino

Ai nostri microfoni, sull’argomento fa il punto l’assessore allo sport Sebastiano Pino: “Con la società abbiamo avuto incontri quotidiani, già nel corso della scorsa settimana. C’è un clima di grande collaborazione con il presidente Pietro Sciotto. Stiamo cercando di risolvere i problemi relativi all’agibilità dello stadio, su tutte le criticità relative all’impianto di rilevazione fumi e segnalazione incendi e all’UPS, ovvero il gruppo di continuità”. Problematiche già analizzate nei giorni scorsi dalla nostra testata. La ditta incaricata è la stessa che curò il collaudo nel 2005.

Lavora alacremente anche il club, con in testa il massimo dirigente e il direttore generale Giovanni Carabellò. La società, ad esempio, sta curando gli aspetti relativi alla documentazione richiesta, dopo che le carte presentate alla vigilia dell’esordio con la Nocerina erano state ritenute insufficienti. “La Commissione di Vigilanza effettuerà il sopralluogo dopo che tutto sarà stato tutto risolto, con ogni probabilità giovedì, chiarisce ancora Pino. Chiaramente si vuole scongiurare una nuova, clamorosa, bocciatura.

Giovanni Carabellò

Il direttore generale Giovanni Carabellò sta curando le pratiche burocratiche per riaprire lo stadio

I lavori relativi a impianto anti-incendio e UPS, che rientrano nel novero degli interventi di manutenzione straordinaria, quindi di competenza di Palazzo Zanca, sono stati avviati anche grazie all’aumento dei fondi disponibili, in controtendenza rispetto a quanto avvenuto nel corso delle precedenti sindacature. “Abbiamo un contratto di manutenzione e stiamo operando attingendo alle risorse del 2016 – aggiunge ancora l’esponente della Giunta Accorinti – Se il consiglio comunale approverà il bilancio di previsione si sbloccheranno le somme dell’annualità 2017, pari a 177.000 €. Le risorse non sono sufficienti per mettere a norma tutti gli impianti, ma ci consentono di effettuare interventi tampone. Siamo più tranquilli rispetto al triennio 2012-2014, nel quale non era stato stanziato praticamente nulla”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti