Venuto pronto a lasciare. Feola ha dato la sua disponibilità: “Non c’è nulla di compromesso”

Antonio VenutoAntonio Venuto lascia dopo appena tre giornate la panchina del Messina

Antonio Venuto avrebbe deciso di dare seguito all’annuncio di domenica. Lascerà la panchina del Messina: l’ufficialità è attesa nelle prossime ore. L’ex tecnico del Milazzo formalizzerà a breve la lettera di dimissioni al presidente Pietro Sciotto. Un finale scritto, dopo un mercato deficitario e contrasti con la proprietà, ufficialmente smentiti, ma in realtà evidenti, a causa della differenza di strategie tecniche. Il passo indietro era stato minacciato già in ritiro, in Sila, proprio perché le trattative non decollavano. E le cose non sono cambiate molto fino alla vigilia di Portici. In realtà il tecnico messinese si era poi gettato a capofitto nella nuova avventura, la prima nella sua città, dopo più di un decennio trascorso con costrutto tra la provincia e la Calabria. Ma non è bastato.

Vincenzo Feola

Vincenzo Feola ha già vinto il torneo di D con Savoia e Akragas

E per la successione, come anticipato ieri, è in pole Vincenzo Feola, che la D l’ha già vinta con Savoia ed Akragas e ha un canale preferenziale con il nuovo direttore sportivo Fabrizio Ferrigno, del quale era stato compagno di squadra a Casarano. I contatti si sono intensificati nelle ultime ore e il tecnico campano, che domenica ha seguito dal vivo la sfida tra Nocerina e Igea Virtus, due protagoniste del torneo, ai nostri microfoni dimostra di conoscere già bene la rosa dell’ACR.

“Sono a disposizione, a Fabrizio ho dato la mia disponibilità. Sto valutando la loro proposta, i matrimoni si celebrano sempre in due”, ammette Feola poco dopo le 13. “Dell’attuale organico conosco tanti ragazzi. Da Lavrendi a Dezai, da Cocuzza a Cassaro e Colombini, i due centrali difensivi”. Con Ferrigno assicura però di non avere ancora tracciato strategie di mercato: “Sarebbe prematuro, di questo sinceramente non ne abbiamo parlato”.

Stefano Maiorano

Stefano Maiorano in sala stampa a Messina

Con tre sconfitte in tre gare, il Messina ha già nove punti da recuperare rispetto alla sorprendente Ercolanese in vetta, mentre altre potenziali protagoniste, come Palazzolo, Troina ed Acireale, hanno già lasciato punti per strada. Nulla sembra compromesso e Feola ne è sicuro: “Finché c’è la matematica che non ti condanna, si può fare tutto. Io ci credo sempre. Siamo alla terza giornata, c’è un campionato intero per risalire la china. Quindi non scherziamo. Ovviamente ci sono devono essere i presupposti e bisogna avere le armi giuste per recuperare il tempo perduto”.

Il primo messaggio indiretto per Sciotto? Ferrigno ha comunque già chiarito alla proprietà che intende intervenire sensibilmente sul mercato degli svincolati. Con il centrocampista Stefano Maiorano l’accordo sembra già fatto, mentre su un altro ex, Luca Orlando, nelle ultime ore è piombato con decisione  il Matera. Non sarà facile vincere la concorrenza del club di Columella. Ma al ds giallorosso le alternative non mancano.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti