Russo, Scardina e Barisic nel mirino del Messina. Tre over in uscita

ScardinaScardina con la maglia del Poggibonsi

Il mercato del Messina si accenderà nelle ultime ore destinate alle trattative. Quella vissuta da tanti club di Lega Pro è una sessione “bloccata”, dal momento che da questa stagione non si può sforare il tetto dei 24 elementi in rosa. “Le idee ci sono e noi presto raccoglieremo i frutti di una lunga semina – conferma il direttore sportivo giallorosso Christian Argurio Ma ad ogni entrata dovrà corrispondere un’uscita. Sarà un mercato ad incastro insomma”.

Giuseppe Russo

Il catanese Giuseppe Russo è un profilo che il ds Argurio sta seguendo con grande interesse

L’obiettivo rinunciare a tre over che non hanno trovato molto spazio e che comunque non rientrano più nei piani dello staff tecnico e tesserare almeno un under, per aumentare la quota di contributi riconosciuti alle società che scommettono sugli under 21. L’ACR ne ha già sette in organico (Fornito, Zanini, Padulano, Salvemini, Barilaro, Fusca e Russo) mentre i regolamenti consentono di raggiungere quota dieci. “La giornata di venerdì potrebbe regalare qualche novità ma sabato noi scendiamo in campo ed in molti attenderanno l’ultimo impegno ufficiale di gennaio prima di definire le operazioni residue. Con ogni probabilità quindi il clou si vivrà domenica e lunedì” spiega Argurio. Alle ore 23 dell’1 febbraio la chiusura della tranche invernale di un mercato che per il Messina non è ancora iniziato.

Maks Barisic

Barisic, attaccante sloveno del Catania, è destinato ad indossare la maglia del Messina

In uscita vi sono Barraco, il cui rendimento è calato sensibilmente alla distanza, Biondo, uno dei quattro ex Savona che ha seguito Arturo Di Napoli in Sicilia, e Frabotta, che potrebbe accasarsi alla Lupa Castelli Romani. Proprio da Rieti dovrebbe arrivare uno dei nuovi innesti, l’attaccante Filippo Maria Scardina (nella foto grande in alto), che tra i professionisti vanta 121 presenze e 7 reti. Una di queste marcature arrivò due stagioni fa proprio al San Filippo, contro il Messina di Gaetano Catalano, quando indossava la maglia del Poggibonsi nel torneo di Seconda Divisione. La punta romana, che compirà 24 anni il prossimo 26 febbraio, ha già raggiunto un accordo di massima con i peloritani ma il club che fa riferimento al portiere Marco Amelia, oggi al Chelsea, vuole prima assicurarsi un sostituto nel reparto avanzato. Scardina è stato d’altronde un titolare inamovibile, come dimostrano i 19 gettoni all’attivo.

Christian Argurio premiato dall'Ussi

Il ds giallorosso Christian Argurio è a Milano per il rush finale di mercato

Resta in piedi l’asse con il Catania del ds Fabrizio Ferrigno. Ormai noto l’interesse per Maks Barisic, sloveno classe 1995, che proprio Argurio portò tre anni fa in Italia dopo averne intuito le doti in patria. Dopo le 15 reti nelle giovanili rossazzurre, nel 2013 passò alla “Primavera” del Milan, mettendosi in luce nella Youth League, in campionato e nella Viareggio Cup. Un elemento in grado di giostrare sia da attaccante esterno che da punta centrale, grazie ad una buona struttura fisica (187 centimetri), che alle pendici dell’Etna ha disputato soltanto alcuni scampoli di gara.

Il suo approdo in riva allo Stretto non sembra in discussione e nell’operazione potrebbe entrare anche l’esperto centrocampista Giuseppe Russo, ’83 che vanta vastissima esperienza tra i professionisti, comprese le tre fugaci apparizioni in B nel 2003 proprio a Messina. Curriculum davvero ampio il suo, con 335 gare disputate tra B e C e 33 gol realizzati. Particolarmente significativo il triennio vissuto a Verona ed il recente biennio in B nella Ternana. Quest’anno 10 presenze con la formazione guidata da Pancaro. Il suo arrivo garantirebbe una fondamentale alternativa nel reparto nevralgico. Le ultime ore di mercato potrebbero comunque aprire anche qualche scenario alternativo.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com