Russo: “E’ stato un bel derby”. Bastianoni: “Bene le difese, 0-0 giusto”

BastianoniIl portiere del Catania Bastianoni

In sala stampa per il Catania il difensore Giuseppe Russo, entrato nel corso della ripresa: “E’ stato un bel derby, giocato fino alla fine dalle due squadre, una con maggiore entusiasmo come il Messina, l’altra che deve rincorrere in classifica, ovvero il Catania. Il Messina si è confermato una squadra organizzata, ma sapevamo a cosa andavamo incontro. La nostra è stata una buonissima prestazione, abbiamo avuto il giusto approccio alla gara. Nel primo tempo c’è stata qualche palla gol importante, mentre nel secondo abbiamo avuto il pallino del gioco ed abbiamo rischiato poco. Siamo obbligati sempre a vincere, ma non avevamo paura di perdere. La penalizzazione? Conoscevamo la situazione sin dall’inizio del torneo. E’ difficile recuperare, ma il nostro campionato inizierà solo a febbraio-marzo. Dobbiamo fare tanti punti, raggiungendo prima la salvezza e poi eventualmente puntare ai playoff”.

Un contrasto in mezzo al campo

Un contrasto in mezzo al campo (foto Denaro)

Quindi l’analisi del portiere Antonio Elia Bastianoni: “E’ stata una grande gara a livello difensivo da parte di entrambe. Eravamo venuti qui per vincere e possiamo recriminare su qualche occasione nel primo tempo, tuttavia penso che lo 0-0 sia il risultato più giusto. Sono contento di non aver subito gol, mi porterò dietro soprattutto questo ricordo dal derby. Mi dispiace però per l’assenza dei nostri tifosi che meritavano di poter essere sugli spalti. Il tiro sul primo palo di Cocuzza? Stavo recuperando la posizione e lui ha calciato mentre ero in movimento, non sono riuscito a fare meglio, ma i miei compagni hanno salvato la porta. Sapevamo dell’handicap in classifica sin dal primo giorno, ma non deve essere un peso e dobbiamo salvarci prima possibile. Una volta salvi vedremo quanti punti dista la vetta, per adesso pensiamo a giocare senza pressioni. Nel calcio si vince e si perde, spero di poter tornare al successo prima possibile, magari già sabato in casa davanti al nostro pubblico. Il Messina? Una buona squadra, ma il campionato è lungo e i giudizi sono ancora prematuri. La Casertana è prima, sebbene il Foggia ha per me una marcia in più rispetto alle altre. Sono tutte squadre forti ed ogni partita presenta delle insidie”.

Commenta su Facebook

commenti