Per il Rocca di Caprileone 1-1 a Rosolini. Biondo risponde a Costa

Rocca, 1-1 a Rosolini

Il Rocca di Capri Leone torna a casa con due punti dopo le due trasferte consecutive a Troina e l’ultima a Rosolini. Pareggio anche in terra siracusana per la formazione di Santino Bellinvia, che può lamentarsi delle assenze per squalifica di Longo, Lucarelli, Russo e Mento, forse troppe per mantenere la stessa identità di squadra ad alto tasso tecnico. Eppure l’occasione poteva essere ghiotta dopo sessanta minuti per l’espulsione nel Rosolini di Ulma, ma alla fine il Rocca è parso accontentarsi di un punto, buono solo a dare continuità nei risultati. La partita è stata avara di grandi occasioni, giocata su un acceso agonismo.

Rocca di Caprileone

Una conclusione di Biondo

Quasi nulla da segnalare fino alla mezz’ora, quando Costa mette a segno il gol del vantaggio del Città di Rosolini. Martinez mette in area da calcio da fermo il pallone che Riela cerca di indirizzare in porta, ma la deviazione vincente è di Costa. Vibranti le proteste del Rocca per un fallo su Saggio, che nell’occasione ha subito un taglio al cuoio capelluto ed è stato costretto alle cure mediche a bordo campo per diversi minuti. Il fallo evidente non è ravvisato dall’arbitro. Al 38’ Implatini calcia in porta, l’azione è però invalidata dal fischio arbitrale che ha fermato il gioco per off-side. Quando il primo tempo sembrava concludersi con il Rocca in svantaggio, arriva il gol del pari con Santino Biondo, al secondo gol consecutivo in trasferta dopo Troina. Nella ripresa la partita scorre via lenta, ad interrompere la fase di stanca è il doppio giallo di Ulma che riduce in inferiorità numerica il Rosolini per quasi trenta minuti. Il Rocca però non accelera e con il trascorrere del tempo sembra accontentarsi del pari, avendo schierato una squadra giovanissima con 5 under titolari dal primo minuto. Da segnalare che l’esterno classe ’96 Mondello è rientrato dopo 15 mesi dal brutto infortunio rimediato lo scorso anno.

Commenta su Facebook

commenti