E’ ora di riconoscimenti per Nibali: suo il “Mendrisio”, gli sfugge ancora il “Velo d’Or”

Vincenzo Nibali in maglia gialla

Il “Velo d’Or” è il premio più prestigioso del ciclismo. Lo storico riconoscuimento, istituito dal giornale specializzato “Vélo Magazine”, ogni anno assegna la palma di miglior ciclista della stagione. A votare sono i giornalisti di diverse nazioni e di diverse testate giornalistiche.

Lo "squalo dello Stretto" esulta al traguardo per uno dei successi di tappa della sua straordinaria "Grand Boucle"

Lo “squalo dello Stretto” esulta al traguardo per uno dei successi di tappa della sua straordinaria “Grand Boucle”

Lo scorso anno, Vincenzo Nibali chiuse al secondo posto, dietro il vincitore del Tour de France 2013 Chris Froome. Quest’anno lo “squalo dello Stretto” ha conseguito lo stesso risultato, preceduto per una manciata di voti dal vincitore della Vuelta Espana Alberto Contador. A Nibali, dunque, non è bastata la vittoria del Tour de France.

A Nibali sfugge il premio più prestigioso, ma il ciclista siciliano si consola subito con la conquista del “Mendrisio d’Oro”, premio assegnato ogni anno dal “Velo Club Mendrisio”, che valuta le votazioni di una giuria composta da giornalisti sportivi svizzeri. Nibali succede a Froome, vincitore del premio nel 2013.

Il “Mendrisio d’Oro” è stato istituito nel 1972, ad vincitore la prima edizione fu Eddy Merckx. Il premio è stato vinto per ben tredici volte da un ciclista italiano: Felice Gimondi (1973), Francessco Moser (1978 e 1983), Giuseppe Saronni (1982), Gianni Bugno (1990), Claudio Chiappucci (1991), Marco Pantani (1998), Francesco Casagrande (2000), Mario Cipollini (2002) Paolo Bettini (2003 e 2007)e Vincenzo Nibali (2010 e 2014).

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti