Riccetti: “Rosato aveva già raggiunto l’accordo. Lascia il Messina per sua volontà”

Mattia RosatoMattia Rosato in azione con la maglia della Lupa Castelli Romani

Dopo l’intervista del presidente Pietro Sciotto, arriva alla nostra Redazione la richiesta di precisazioni da parte di Massimiliano Riccetti, consulente di mercato, che assiste il difensore Mattia Rosato, oltre che il neo portiere giallorosso Armando Prisco e il difensore Gennaro Cozzolino.

Mattia Rosato

Mattia Rosato con la divisa della Lupa Castelli Romani

Rosato sembrava infatti ad un passo dalla firma con il club, che è poi sfumata. “Il ragazzo era sceso a Messina per firmare il contratto, avendo già raggiunto in precedenza l’accordo con il presidente, proprio come avvenuto nel caso di Prisco – sottolinea Riccetti – Doveva essere tesserato in tempo per l’esordio di Cittanova. Dal momento che questo non è avvenuto, ha preferito lasciare la città nelle ultime ore. Smentisco categoricamente che vi sia stata invece una bocciatura da parte dello staff tecnico. A Messina, a mio avviso, vi è un po’ di confusione ed anche con un altro mio assistito, Simone Amendola, si è verificata una situazione simile”. 

Considerando che nel frattempo in riva allo Stretto è sbarcato anche un direttore sportivo, Fabrizio Ferrigno, che dovrebbe avere strategie di mercato differenti, e non potendo conoscere nel dettaglio i fatti, non ci resta che ospitare quindi anche la versione del procuratore. Per completezza di cronaca, va inoltre evidenziato che Rosato nelle prossime ore dovrebbe legarsi ufficialmente al Lumezzane, sempre in serie D.

Commenta su Facebook

commenti