Prosegue inarrestabile la marcia della Siac Messina. Nono successo consecutivo

La Siac di Mister Cento suona la nona sinfonia. Inarrestabile il cammino degli amaranto con il 7 a 0 rifilato al Futsal Santa Lucia del Mela, nona vittoria consecutiva dall’avvio di stagione. I padroni di casa in maglia classica si presentano con De Leo tra i pali, De Salvo, Zoccali, Grasso e Russo come giocatori di movimento a comporre il quintetto iniziale, gli ospiti in maglia bianca.
Inizio un pò sornione da parte della Siac e gli ospiti si rendono molto pericolosi con una traversa dopo appena due minuti, questa resterà l’unica vera occasione ospite fino alla fine della gara.
Grasso e compagni suonano la carica e dopo un bello scambio sull’asse Grasso-Barbera e proprio quest’ultimo ad insaccare per l’1 a 0.
La Siac produce azioni di alta qualità ma spreca sotto porta con Barbera prima e Grasso dopo, fino allo show di Marchese che prima raddoppia a fine di un’azione corale e poi timbra ancora il cartellino per la sua personale doppietta con un’incursione centrale finalizzata da un grandissimo gol.
Si va a riposo sul risultato di 3 a 0.
Nel secondo tempo i padroni di casa continuano a costruire senza rischiare mai, e arrotondano il risultato con la doppietta di Grasso e i gol di Urso e Barbera, per il finale di 7 a 0.

Mister Cento e Salvatore Capillo

Mister Cento e Salvatore Capillo

Da sottolineare è l’esordio di Salvatore Capillo appena quindicenne (’99), prodotto del settore giovanile, segnale chiaro della società sulla linea che intende seguire e del rientro dopo diversi mesi di Giuseppe Russo (’89) bloccato da un infortunio.
La Siac di Cento chiude il 2014 in modo perfetto, con primato e soltanto vittorie all’attivo, ecco alcune dichiarazioni del Mister degli amaranto: “Sono veramente molto felice, è un grande risultato, fin qui abbiamo vinto tutte le partite che abbiamo giocato, siamo consapevoli che potrebbe arrivare un momento negativo ma siamo preparati, ogni settimana ci alleniamo duramente per evitarlo, sarà difficile per le altre batterci perchè prima che una squadra, siamo un gruppo, una piccola famiglia pronti a dare il massimo l’uno per l’altro e spero che questa armonia ci accompagni per tutta la stagione”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti